15mila euro per gli sportelli psicologici dedicati agli studenti delle superiori

I fondi andranno anche a coprire spese per la riduzione dello stress e la gestione della rabbia, e in particolare agli sportelli di ascolto psicologico organizzati negli istituiti beneficiari, di libero accesso e aperti a studenti, insegnanti e genitori.

0
543

Sono 15mila euro le risorse destinate dalla Giunta alla rete degli sportelli psicologici e dei progetti finalizzati al benessere scolastico, da ripartire tra le secondarie superiori (Itis Leonardo Vinci, Liceo Fanti, Meucci-Cattaneo, Istituto Vallauri) e il Centro di formazione professionale Nazareno per l’anno 2023-’24. Si tratta di risorse economiche assegnate dall’Ausl per gli interventi di prossimità e dal Tavolo di Piano per il Progetto Adolescenza. Proseguono così l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione su questo delicato fronte della salute dei ragazzi, che la pandemia ha per certi versi acuito. “Ribadiamo l’importanza di azioni come queste per continuare e rafforzare la collaborazione con gli istituti scolastici del territorio – spiega Davide Dalle Ave, Assessore a Scuola e Politiche Giovanili – su progetti concreti finalizzati al benessere scolastico, alla riduzione del disagio, al contrasto al bullismo e ai fenomeni di discriminazione di genere, importantissimi soprattutto in questi anni di ripresa delle attività dopo le ingenti limitazioni dovute al Covid”. I fondi andranno anche a coprire spese per la riduzione dello stress e la gestione della rabbia, e in particolare agli sportelli di ascolto psicologico organizzati negli istituiti beneficiari, di libero accesso e aperti a studenti, insegnanti e genitori.