40 anni di Carpi Night Show!

Un’edizione che non ha deluso le aspettative del numerosissimo pubblico che sin dal primo pomeriggio ha occupato le tribune naturali dello spettacolare, e come sempre preparato al meglio, tracciato carpigiano.

0
882

Sabato 8 luglio si è alzato il sipario sul più prestigioso e longevo Supercross d’Italia: il Carpi Night Show giunto alla sua 40esima edizione! Il Campionato di Supercross è sbarcato sulla pista di via Guastalla, 19 per un’edizione a dir poco straordinaria, in collaborazione con Dreamsteam®. Per questo quarantesimo, un traguardo prestigioso raggiunto grazie alla passione, all’entusiasmo e alla competente direzione del Moto Club Uisp Carpi, a scendere in pista sono stati piloti di grande caratura. Un’edizione che non ha deluso le aspettative del numerosissimo pubblico che sin dal primo pomeriggio ha occupato le tribune naturali dello spettacolare, e come sempre preparato al meglio, tracciato carpigiano.

Superfinale – La Superfinale ha visto misurarsi i migliori classificati della Supercross 450 e della Lites. L’ex campione del mondo MX2 Jordie Tixier ha sfoderato tutta la sua classe prendendo il comando nel corso del primo giro e mantenendolo, con un buon distacco, fino alla bandiera a scacchi. Secondo posto per Angelo Pellegrini, mentre in terza posizione è finito Lorenzo Camporese. Al quarto posto è arrivato lo spagnolo Juan Cortes che ha preceduto Yuri Quarti, pilota meglio piazzato della classe Lites.

Supercross 450 – Al via della Main Class è il vincitore della scorsa edizione degli Internazionali d’Italia Filippo Zonta a prendere il comando delle operazioni. Alle sue spalle però Jordie Tixier ha iniziato subito a spingere forte e nel corso del terzo giro ha raggiunto e superato Zonta andando a vincere praticamente indisturbato. Alle spalle dei primi due ottimo terzo posto per Lorenzo Camporese che ha preceduto Angelo Pellegrini e Nicholas Lapucci.

Lites 250 – Grande spettacolo nella Lites che è vissuta sulla sfida tra Brian Hsu e Yuri Quarti ma è stato quest’ultimo a spuntarla. Terzo posto per Giovanni Meneghello, quarto posto per Andrea Bonifacio seguito dal tedesco Carl Ostermann.

SX Junior 125 – Francesco Zoriaco non è riuscito ad arginare Davide Brandini nella classe 125 e si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Ha lottato come un leone Michael Tocchio che si è assicurato la terza posizione precedendo Lorenzo Ghidoni e Alessandro Martini. 

SX Junior 85 – Colpi di scena nella classe ’85  vinta da Giorgio Verderosa. A guidare la gara fino alla penultima tornata però è stato Marco Fruet costretto al ritiro nel giro finale per rottura della catena. Ritiro che ha permesso a Giulio Cogoli di finire nella piazza d’onore e a Simone Beccari di chiudere in terza posizione. Buone prove anche per Federico Sartini e Lorenzo Fabbri terminati al quarto e quinto posto.

SX Junior 65 – Nella gara di Carpi sono scesi per la prima volta in pista i mini piloti della classe 65 che, su di un tracciato ridotto, non si sono risparmiati per centrare la vittoria assoluta. A imporsi è stato Giacomo Dondè che ha letteralmente dominato qualifica e Main Event. Alle sue spalle Daniele Ferrari seguito da Nicolò Zaffanella.