Pamela Villoresi  ritorna a Carpi nei panni di Eleonora Duse

La musica dell’anima è lo spettacolo in programma lunedì 10 luglio, alle 21,30, nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio, per la rassegna Carpi in Classica: protagonista un grande nome del teatro italiano, Pamela Villoresi, voce recitante per darci un ritratto di Eleonora Duse tra le note della sua epoca, su testo di Maria Letizia Compatangelo; in scena anche il pianista Marco Scolastra a eseguire dal vivo le musiche, tra gli altri, di Prokofiev, Boito, Gershwin e Cage, per una quindicina di brani complessivamente. L’ingresso è gratuito.

0
769

La musica dell’anima è lo spettacolo in programma lunedì 10 luglio, alle 21,30, nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio, per la rassegna Carpi in Classica: protagonista un grande nome del teatro italiano, Pamela Villoresi, voce recitante per darci un ritratto di Eleonora Duse tra le note della sua epoca, su testo di Maria Letizia Compatangelo; in scena anche il pianista Marco Scolastra a eseguire dal vivo le musiche, tra gli altri, di Prokofiev, Boito, Gershwin e Cage, per una quindicina di brani complessivamente. Spiega il maestro Scolastra che i brani pianistici scelti per questo spettacolo sono quelli da lei amati e amati “dai grandi personaggi che ha frequentato: come Ludwig van Beethoven, la cui maschera in gesso l’attrice portava con sé nelle sue tournée, e Fryderyk Chopin, di cui la Duse custodiva ben due epistolari”.

Pamela Villoresi e Marco Scolastra

La serata fra l’altro segna il ritorno in città della Villoresi, dopo vent’anni: l’attrice toscana mancava infatti da inizio 2003, quando portò in scena una Locandiera originale e anche “pacifista” – si era sull’orlo della guerra in Iraq, e il 15 febbraio in tutto il mondo, Italia compresa, si tennero manifestazioni contrarie, e sul palco del Comunale Mirandolina si presentò, prima e dopo lo spettacolo con la bandiera arcobaleno a mo’ di scialle. L’ingresso è gratuito.