Sequestro da 2,3 milioni a una società di abbigliamento

Ha chiesto sussidi per imprese in difficoltà causa covid senza averne diritto

0
1710

La Guardia di Finanza di Modena ha eseguito il sequestro di 2,3 milioni di euro nei confronti dell’amministratore delegato, del direttore generale e del responsabile finanziario di una società ora in fallimento e che faceva parte di un gruppo multinazionale, con al vertice una società cinese, attivo nel settore del commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento per bambini, concessionaria di noti marchi. Dopo aver ottenuto indebitamente tre milioni di finanziamento destinato alle imprese colpite dall’emergenza covid, hanno impiegato quella somma in modo difforme da quanto previsto dal decreto liquidità.

I tre sono indagati per indebita percezione di erogazioni pubbliche, malversazione, bancarotta fraudolenta e ricorso abusivo al credito