Chimar: il nuovo pallet si chiama Giott0

L'azienda di logistica con sede a Limidi di Soliera ha inaugurato una nuova dimensione, quella della movimentazione e dello stoccaggio delle merci in maniera sostenibile."Un utilizzo di 10.000 Giott0, ad esempio, reintroduce nel sistema produttivo 210 tonnellate di rifiuti, evita l’abbattimento di 200 alberi che assorbono circa 5.000 Kg di Co2 all’anno” dichiara Marco Arletti, Amministratore Delegato di Chimar sul sito di Confindustria Emilia.

0
1687
Marco Arletti, Amministratore Delegato di Chimar

Come anticipato durante la presentazione del bilancio di sostenibilità, Chimar ha creato una nuova categoria di packaging definita Supporti Logistici Sostenibili inaugurando una nuova dimensione, quella della movimentazione e dello stoccaggio delle merci in maniera sostenibile. L’ufficialità è arrivata nella giornata di ieri sul sito di Confindustria Emilia.

Il primo ad entrare in questa categoria è Giott0 – the circular pallet with 0 waste – un prodotto innovativo che “cambia il concetto di pallet”, realizzato esclusivamente grazie alla pressatura del legno di recupero post consumo. Una soluzione zero waste, che nasce dal riciclo e resta 100% riciclabile.

Giott0 ha una dimensione 120×80 con una portata dinamica di 1.500 Kg e statica di 4.000 Kg; non necessita di trattamento fitosanitario per le esportazioni ed è inattaccabile da muffe o funghi; viene prodotto mediante cottura a vapore e la sua conformazione, essendo completamente privo di chiodi, strizza l’occhio alla sicurezza aziendale senza perdere di efficienza.

Marco Arletti, AD Chimar, dichiara che “Giott0 oltre che a movimentare merci è uno strumento per redigere i bilanci di sostenibilità per le aziende virtuose. Un utilizzo di 10.000 Giott0, ad esempio, reintroduce nel sistema produttivo 210 tonnellate di rifiuti, evita l’abbattimento di 200 alberi che assorbono circa 5.000 Kg di Co2 all’anno. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una instabilità di mercato che si è riflessa nella difficoltà di reperimento di materia prima ed a logiche speculative inaspettate. Giott0 grazie alle sue caratteristiche elimina tali criticità”. Il progetto nasce da una partnership con il Gruppo Iren.