Moda Makers, solo tre le imprese carpigiane in fiera

Lo scorso autunno su 26 imprese presenti erano solo 5 quelle di Carpi e ora, le cose vanno addirittura peggio. Il 9 e 10 maggio, quando andrà in scena la quindicesima edizione, con le collezioni Primavera - Estate 2024, gli espositori sono scesi a 22 e quelli carpigiani a 3.

0
1233

Prosegue il declino di Moda Makers dopo il suo trasferimento, nel 2021, negli spazi di ModenaFiere. Pur fregiandosi del titolo di fiera internazionale infatti, il numero degli espositori continua a calare e la presenza carpigiana è letteralmente crollata.  Nata nel 2016, tra le pareti di Villa Ascari per sostenere il tessile di casa nostra, oggi la kermesse non parla più carpigiano. Nell’edizione dello scorso autunno su 26 imprese presenti erano solo 5 (Donne da sogno, Gisella M, Grandi Francesco Biancò, Io e te maglierie e Paola Davolio) quelle della Corte dei Pio e ora, le cose vanno addirittura peggio. Il 9 e 10 maggio, quando andrà in scena la quindicesima edizione, con le collezioni Primavera – Estate 2024, gli espositori sono scesi a 22 e quelli carpigiani a 3 (Donne da Sogno, Gisella M e Grandi Francesco – Biancò). Male, anzi malissimo, se si pensa ai fortunati esordi di Moda Makers: nata in punta di piedi, alla prima edizione nel maggio 2016 parteciparono 15 aziende produttrici storiche di Carpi poi, l’anno successivo, gli espositori diventarono 44 (di cui 38 del distretto) e la manifestazione venne trasferita in Piazzale Re Astolfo. Un gioiellino che ha continuato a crescere tanto che, a partire dal 2018, trovò il suo quartier generale presso il Carpi Fashion System Expo, al civico 43 di via dell’Agricoltura. In appena due anni gli espositori salirono da una ventina a 60, la stragrande maggioranza dei quali appartenenti al nostro territorio. Poi vennero il Covid, tre edizioni digitali e la cessione del marchio alla Camera di Commercio di Modena, mossa che fece rientrare la manifestazione nel circuito ufficiale delle fiere internazionali e la portò, nel 2021, a migrare nel quartiere fieristico modenese. Una scelta che la politica definì “strategica”, un “indiscusso vantaggio”. I numeri di oggi raccontano un’altra storia.

A Carpi però non si rinuncia all’immagine: martedì 9 maggio infatti, a partire dalle 19, presso il Cortile d’Onore di Palazzo Pio, si terrà l’esclusivo evento a invito Moda Makers Fashion Party, un’occasione di incontro tra gli operatori della moda presenti in fiera. “La serata – si legge nell’invito – è organizzata in modo da donare agli ospiti un assaggio delle eccellenze del territorio, ovviamente declinate in chiave fashion. Il catering, così come tutto l’allestimento, sono stati dettati dalle tendenze moda della Primavera/Estate 2024, come le collezioni proposte in questa edizione della manifestazione fieristica”. Un evento per pochi. Anzi, pochissimi.

Jessica Bianchi