Un omaggio a Italo Calvino negli scatti di Carpi Foto Fest

Dal 6 al 21 maggio, a Carpi, torna la settima edizione del festival di fotografia scandito da mostre, conferenze a tema, incontri Face-to-Face e letture di Fanzine e Fotografie Singole.

0
771
Scatto di Samuele Visotti

Dal 6 al 21 maggio torna, a Carpi, la nuova edizione di Carpi Foto Fest, che sceglie come tema il binomio Immaginati & Immaginari, rendendo omaggio al grande autore Italo Calvino, di cui quest’anno si celebra il centenario della nascita. I numerosi appuntamenti di Carpi Foto Fest – Focus Giovani – manifestazione promossa dal Gruppo Fotografico Grandangolo BFI-APS, con il patrocinio di Comune di Carpi, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena, FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e il contributo di Fondazione CR Carpi – si svolgeranno anche quest’anno a Carpi, presso la Sala dei Cervi di Palazzo Pio.

Danilo Baraldi

“Anche quest’anno – spiega Danilo Baraldi, presidente del Gruppo Fotografico Grandangolo –  abbiamo deciso di scegliere un tema d’attualità, legandoci però a una ricorrenza che ha attraversato tutte le istituzioni culturali italiane, creando un momento di riflessione sull’importanza e la forza della creatività e dell’immaginazione. Ci sono autori che attraversano epoche e linguaggi, che lasciano una traccia significativa nell’idea stessa del rileggere e reinterpretare il mondo, creando nuovi percorsi da intraprendere attraverso creatività, umanità, sentimenti e cultura. Italo Calvino è stato tutto questo, facendo di parole e immagini gli strumenti per rileggere in modo sempre differente la realtà.  Attraverso l’atto creativo possiamo immaginare e rendere visibili percorsi personali sempre nuovi e originali, creando visioni alternative, compiendo scelte sempre differenti, trovando le ragioni del nostro pensiero e dei nostri sentimenti, riscrivendo passato e futuro, dipanando ciò che è intrecciato e costruendo nuove relazioni”.

A dare il via alla manifestazione, sabato 6 maggio alle 10, presso la Sala Cervi di Palazzo Pio, sarà il saluto delle autorità, seguito, alle 11.00, dall’esperienza emotiva e coinvolgente della lettura Face-to-Face dei lavori esposti in mostra che, per un totale di circa 200 fotografie, saranno visitabili sino al 21 maggio ogni giovedì dalle ore 10.30 alle 12.30, il sabato e la domenica dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle ore 16.30 alle 18.00.  Tra i progetti esposti, oltre ai vincitori delle Letture Portfolio dell’edizione 2022 e ai finalisti dell’edizione 2022 selezionati al Talent Scout FIAF Young 2022, saranno presenti anche i vincitori delle letture dell’edizione 2022 del festival, nonché giovani talenti emergenti, provenienti da Umbria, Toscana e Reggio Emilia. Da Carpi arrivano invece le opere prodotte nell’ambito dei laboratori realizzati presso lo Spazio Giovani MAC’È e all’Istituto Meucci, a cui si aggiungono le immagini dei ragazzi del Liceo Medi di Senigallia e dell’Istituto Podesti Onesti di Chiaravalle. Attraverso le opere realizzate dai partecipanti alla Master Class promossa grazie alla Borsa di Studio intitolata a Ivano Bolondi, sarà ricordato il grande autore, recentemente scomparso, e infine  gli spazi espositivi ospiteranno anche i vincitori dell’Open Call. Alle ore 15.00 avranno inizio le letture di Fanzine, Autoproduzioni e Fotografie Singole, momento di confronto principe tra gli autori dei progetti fotografici e i lettori della fotografia FIAF. Alle 17.30 è programmata la prima conferenza del Festival, Sole nel bosco, in cui il fotografo Lorenzo Cicconi Massi racconterà l’esperienza della Master Class organizzata grazie alla Borsa di Studio Ivano Bolondi, con la presenza della moglie Eugenia Baldi.

Domenica 7 maggio proseguiranno le letture di Fanzine, Autoproduzioni e Fotografie Singole seguite, alle ore 15.00, dalla conferenza Di castelli, viaggiatori, antenati e città. L’immaginario di Italo Calvino tra letteratura, arte e fotografia, a cura di Erika Rondoni e Renza Grossi. Alle ore 17:00 verranno proclamati i vincitori delle letture. Le iniziative di Carpi Foto Fest proseguiranno anche sabato 20 maggio, alle ore 16.30, con la presentazione del libro Journey to the Lowlands di Valeria Sacchetti, a cura di Claudia Cavazzuti. Anche quest’anno è stata organizzata, domenica 21 maggio, un’iniziativa per i più giovani, con un workshop per bambini dai 5 ai 12 anni dal titolo La giostra delle illusioni. Laboratorio di fotografia istantanea per cellulare e polaroid con il Teatro delle ombre, condotto da Monica Benassi. Si ricorda infine che, nei giorni inaugurali, 6 e 7 maggio, all’interno della mostra verrà allestito il bookshop di Gente di Fotografia, e di altri autori indipendenti.