Dal Lions Club Alberto Pio 11 kit di telemedicina per il monitoraggio a distanza dei pazienti cronici

Saturimetro, misuratore di pressione, spirometro, bilancia e smartphone, tutti collegati tra loro e con la piattaforma di monitoraggio attraverso una semplice connessione Bluetooth. È il contenuto di ciascuno degli 11 kit di telemedicina donati all’Azienda Usl di Modena dal Lions Club Alberto Pio di Carpi e consegnati venerdì 21 aprile alla presenza dei rappresentanti aziendali e dell’associazione. I device donati andranno ad arricchire la dotazione tecnologica delle Centrali Operative Territoriali e dei Punti di Infermieristica di Comunità presenti sul Distretto di Carpi, e consentiranno di effettuare un costante monitoraggio a distanza dei parametri principali dei pazienti cronici presi in carico.

0
851
La Direttrice del Distretto sanitario di Carpi Stefania Ascari, la geriatra Vanda Menon e le rappresentanti del Lions Club Alberto Pio Carpi

Saturimetro, misuratore di pressione, spirometro, bilancia e smartphone, tutti collegati tra loro e con la piattaforma di monitoraggio attraverso una semplice connessione Bluetooth. È il contenuto di ciascuno degli 11 kit di telemedicina donati all’Azienda Usl di Modena dal Lions Club Alberto Pio di Carpi e consegnati venerdì 21 aprile alla presenza dei rappresentanti aziendali e dell’associazione. I device donati andranno ad arricchire la dotazione tecnologica delle Centrali Operative Territoriali (COT) e dei Punti di Infermieristica di Comunità presenti sul Distretto di Carpi, e consentiranno di effettuare un costante monitoraggio a distanza dei parametri principali dei pazienti cronici presi in carico. La telemedicina rappresenta infatti uno degli strumenti più importanti dell’attività dell’Infermiere di Comunità, la nuova figura professionale che funge da punto di riferimento per il territorio, facilitando la presa in carico, la continuità dell’assistenza e la collaborazione tra specialisti, Medici di medicina generale e servizi sociali e sanitari.

Donazione dei kit di telemedicina

In particolare i kit donati dal Lions Club Alberto Pio potranno essere utilizzati per monitorare dal proprio domicilio gli assistiti con patologie croniche: i vari strumenti sono in grado di segnalare in tempo reale alla piattaforma centrale le eventuali variazioni nei parametri rilevati, permettendo così l’intervento tempestivo dell’operatore sanitario ed evitando peggioramenti del quadro clinico. 

“Con questi device – dichiara Stefania Ascari, direttrice del Distretto di Carpi – proseguiamo nella messa a terra delle indicazioni fornite dal DM77 sull’assistenza territoriale, che prevedono tra le altre cose l’utilizzo della telemedicina nella presa in carico da parte dell’infermiere di comunità dei pazienti cronici. Tecnologia e competenze umane si integrano per migliorare la qualità dell’assistenza, garantendo un approccio multi professionale e di prossimità. Un grazie sentito al Lions Club Alberto Pio di Carpi che ha avviato una raccolta fondi ad hoc e ci ha donato questi preziosi kit”.