Bologna diventa la capitale del viaggio in bicicletta

Durante il weekend dell'1-2 aprile Bologna ospiterà la Fiera del Cicloturismo negli spazi di Dumbo: la seconda edizione della kermesse promossa da Bikenomist promette di raccontare viaggi e destinazioni, approcci e modalità per vincere diffidenze e stimolare la scoperta del mondo in modo sostenibile.

0
769

Bologna diventa capitale del viaggio in bicicletta, e lo fa con un tutto esaurito da 20.000 persone. Durante il weekend dell’1-2 aprile infatti, ospiterà la Fiera del Cicloturismo negli spazi di Dumbo, anticipata dal Forum del Cicloturismo il 31 marzo, e gli organizzatori hanno già annunciato il sold out di eventi e partecipanti. Operatori, workshop e itinerari per le vacanze sostenibili e a portata di tutti: la seconda edizione della kermesse promossa da Bikenomist sbarca a Bologna per la prima volta dopo l’edizione milanese dell’anno scorso e promette di raccontare viaggi e destinazioni, approcci e modalità per vincere diffidenze e stimolare la  scoperta del mondo in modo sostenibile. Sul palco si alterneranno i racconti delle esperienze dei cicloavventurieri italiani più noti, ma anche persone comuni che condivideranno i trucchi per viaggiare in bicicletta con i bambini o affrontare il primo  viaggio. La fiera dice Vieni a trovare l’ispirazione per la tua prossima vacanza.

“Non c’è la parola bicicletta perché noi vogliamo far vedere un’alternativa per fare il prossimo weekend oppure per le prossime vacanze – spiega Pinar Pinzuti, direttrice della Fiera del Cicloturismo – non è difficile, è semplicemente un mondo un po’ sconosciuto, e lo vogliamo far vedere attraverso i racconti di chi lo ha fatto”, dal viaggio semplice dietro casa, a chi ha attraversato le montagne più alte e i percorsi più avventurosi. Ma l’obiettivo della fiera è anche di raccontare un settore, quello del turismo in bicicletta, in forte crescita e con sempre più appassionati, che da solo vale 7.6 miliardi, spiegano gli organizzatori. C’è sempre più il desiderio di viaggiare e spostarsi in modo nuovo, vivendo esperienze personalizzate e uniche, evitando l’overtourism e abbracciando criteri di  sostenibilità. Per raccontare dunque questo turismo lento, ci saranno le destinazioni turistiche regionali e nazionali, italiane ed europee e gli operatori, dai tour operator specializzati in viaggi in bici a fornitori di servizi e strutture ricettive bike friendly. Il tutto senza dimenticare i produttori di biciclette, componenti e accessori. Per i più piccoli la Fiera del Cicloturismo ha previsto un’area Kids per rendere consapevoli i bambini dell’importanza di uno stile di vita attivo e di insegnare loro a pedalare in maniera autonoma e sicura anche in strada. Bologna ha nel proprio dna gli stessi aspetti identitari del cicloturismo: tra i progetti sul territorio, quello della Bicipolitana che abbraccerà 55 comuni e le quattro ciclovie del Sole, del Reno, della Val di Zena e della Lana e della Seta nella Val di Setta, quindi sia Appennino che pianura.