Rapina a mano armata: tabaccaio minacciato con una pistola puntata alla tempia

Quattro rapine in sei giorni a Carpi ma questa volta il copione è cambiato ed è diventato molto più violento. Ad essere colpito, questa volta, non è stato un supermercato, bensì la Tabaccheria Samarcanda di via Ugo La Malfa e anziché un’arma da taglio i malviventi hanno brandito una pistola, ancora da accertare se fosse vera o giocattolo.

0
3906

Quattro rapine in sei giorni a Carpi ma questa volta il copione è cambiato ed è diventato molto più violento. Ad essere colpito, questa volta, non è stato un supermercato, bensì la Tabaccheria Samarcanda di via Ugo La Malfa e anziché un’arma da taglio i malviventi hanno brandito una pistola, ancora da accertare se fosse vera o giocattolo.

“Erano circa la 12 quando due uomini col volto coperto sono entrati in tabaccheria come una furia e hanno puntato una pistola alla tempia di mio padre, Luciano Saltini– racconta Simone, il figlio del titolare – che in quel momento era solo. E’ stato tutto molto veloce, lo hanno strattonato per immobilizzarlo e hanno arraffato l’incasso, circa 200 euro, dei Gratta&Vinci e qualche pacchetto di sigarette. Dopodiché si sono dati alla fuga a piedi. La Polizia di Stato è arrivata pochi minuti dopo”.

Gli agenti della Squadra Volante hanno raccolto le prime indicazioni necessarie per attivare il previsto Piano Posti di controllo e bloccare le vie di fuga dalla città con l’aiuto delle altre forze di Polizia e della Polizia Locale. Sul posto anche il dirigente del Commissariato che, unitamente agli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Scientifica hanno ascoltato la vittima e repertato gli indizi per avviare le indagini. 

Dopo aver appreso di questo ennesimo e grave episodio, il sindaco Alberto Bellelli ha richiesto al Prefetto di Modena, Alessandra Camporota, di convocare un Comitato di Ordine e sicurezza “per esprimerle la mia preoccupazione per gli episodi di criminalità che si sono verificati recentemente nel nostro territorio. In meno di una settimana, infatti, si sono registrate quattro rapine a mano armata, che hanno creato un clima di allarme e di paura tra i cittadini. Sono convinto che solo con una collaborazione stretta tra tutti gli attori coinvolti possiamo garantire la sicurezza pubblica e la qualità della vita nella nostra città. Come sindaco, mi impegno a fare tutto il possibile per tutelare i diritti e gli interessi dei carpigiani e per mantenere alto il livello di civiltà e di legalità che contraddistingue Carpi”.

J.B.