Avere 18 anni ai tempi del cambiamento climatico, un incontro con Luca Lombroso

Venerdì 10 marzo, alle 20.45, presso il centro culturale Habitat di Soliera, appuntamento con una lezione del meteorologo Luca Lombroso per una serata che comprende la Festa dei Diciottenni.

0
476

Venerdì 10 marzo, alle 20.45, al centro culturale Habitat di Soliera, in via Berlinguer 201, il meteorologo e divulgatore scientifico Luca Lombroso terrà una lezione dal titolo Avere 18 anni ai tempi del cambiamento climatico. L’occasione è offerta dalla Festa dei Diciottenni, un appuntamento annuale per la comunità solierese, con la cerimonia di consegna alle ragazze e ai ragazzi nati nel 2003, da parte del sindaco Roberto Solomita, delle “chiavette della città”, vere e proprio chiavi usb realizzate ad hoc che contengono il testo integrale della Costituzione Italiana.

Fino a dieci-quindici anni fa si pensava che il cambiamento climatico fosse qualcosa che succedeva molto lentamente, che sarebbe diventato un problema concreto dopo molto tempo. Spesso si faceva riferimento a questa espressione: al “futuro dei nostri nipoti”. Era un problema invisibile. Ora la stragrande maggioranza delle persone ha capito che c’è un problema; ne siamo diventati ben consapevoli. A maggior ragione chi compie diciott’anni in questi mesi.

Luca Lombroso è uno dei massimi esperti in tema di cambiamenti climatici, autore di diversi libri scientifici. Ha lavorato nel programma televisivo Che tempo che fa con Fabio Fazio ed è spesso ospite in diverse trasmissioni televisive. È responsabile tecnico dell’osservatorio geofisico di Modena del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Il suo ultimo libro è Attenti al meteo. Tornado, alluvioni, grandine e saette, edito da Artestampa.

La Festa dei Diciottenni è un appuntamento annuale per la comunità solierese. “Non si diventa adulti in un solo giorno – spiega il sindaco Solomita – ma il raggiungimento della maggiore età merita un momento speciale per riconoscere il passaggio a un nuovo protagonismo nella propria vita, L’invito è a continuare a sognare, sperare e desiderare, non perdere la meraviglia di fronte alla bellezza, coltivare sempre la curiosità e l’apertura verso il mondo. Con il compimento dei 18 anni si può prendere la patente, votare e avere accesso a numerose nuove opportunità e nuovi diritti. Questi ultimi si coniugano anche a maggiori responsabilità. Diritti e doveri sono espressi, in modo spesso mirabile, nella nostra carta costituzionale”.

La serata è aperta a tutti e a ingresso libero.