“Più che ad Azione, Carpi si appresta alla paralisi”

Sul no espresso dall’esponente locale di Azione, Giorgio Verrini, a un ingresso nella coalizione di governo cittadino anche in vista dell’appuntamento del 2024 con le Amministrative interviene il consigliere comunale della Lega, Giulio Bonzanini.

0
1421

Sul no espresso dall’esponente locale di Azione, Giorgio Verrini, a un ingresso nella coalizione di governo cittadino anche in vista dell’appuntamento del 2024 con le Amministrative interviene il consigliere comunale della Lega, Giulio Bonzanini.

“A poco più di un anno dalla fine del mandato – commenta – il PD incassa un roboante No da Azione: si conclude per ora l’imbarazzante telenovela sul nuovo Assessore, dopo mesi dalle dimissioni di Truzzi, per il quale il sindaco Bellelli non è riuscito ancora a trovare un sostituto.  Un epilogo che evidenzia la volontà di un partito e di un sindaco di guardare più alle prossime elezioni che al bene della propria città, ostaggio di una governance in difficoltà su diversi punti del programma amministrativo.

Ne esce rafforzato sicuramente il vice sindaco Stefania Gasparini, più discreta e meno appariscente nei propri endorsement fuori dalle mura cittadine, rispetto alla frenesia social di un primo cittadino (e del proprio social media manager) che, negli ultimi mesi, ha preferito occuparsi più di primarie e di criticare il Governo, mettendo Carpi al terzo posto”.