Un viaggio nella street art

E’ dedicato a graffitismo e arte di strada il terzo appuntamento, venerdì 24 febbraio, alle 18, all’Auditorium Loria, della rassegna Col naso all’insù, che da dicembre propone incontri mensili, aperti a tutti, per scoprire mete vicine e lontane con in tasca le guide e i libri in dotazione alla biblioteca.

0
954
Bellissima opera dello street Artist Zed1 su un’abitazione privata a Carpi

E’ dedicato a graffitismo e arte di strada il terzo appuntamento, venerdì 24 febbraio, alle 18, all’Auditorium Loria, della rassegna Col naso all’insù, che da dicembre propone incontri mensili, aperti a tutti, per scoprire mete vicine e lontane con in tasca le guide e i libri in dotazione alla biblioteca.

Colori sui muri, questo il titolo dell’incontro, vedrà la presenza di alcuni street artist per fare il punto sull’evoluzione di questa forma artistica ormai pluridecennale.

Risalgono infatti agli Anni ’50 del secolo scorso i primi esempi di graffitismo sui vagoni dei treni di New York, a cui nel tempo si affiancheranno vere e proprie opere di protesta clandestina sui muri delle città: così nasce la Street Art, l’arte di strada. Spiegano gli organizzatori: “alle periferie al centro delle città è impossibile con scorgere qualche muro dipinto. Street Art è una forma di comunicazione pubblica che attraversa decenni, fino alle più recenti azioni sui brandelli di muro della guerra in Ukraina, per denunciare, condannare. Raccontare per immagini un pensiero scomodo, manifestare un disappunto a limite tra trasgressione e comunicazione emancipata, mettere in luce temi difficili come la violenza alle donne, pubblicamente sui muri”.

L’appuntamento è alle 18: ingresso libero sino a esaurimento posti, è gradita la prenotazione al numero 059649950.