Cimitero, cadono calcinacci: “il decoro è stato immediatamente ripristinato”

“Nella galleria sud del Cimitero urbano di Carpi l’intonaco cade a pezzi” aveva lamentato un nostro lettore nei giorni scorsi. “I calcinacci, dopo la segnalazione, - sottolinea l’assessore Mariella Lugli - sono stati immediatamente raccolti dagli operatori per ridare al luogo il decoro che merita”.

0
323

“Nella galleria sud del Cimitero urbano di Carpi l’intonaco cade a pezzi” aveva lamentato un nostro lettore nei giorni scorsi. “I calcinacci, dopo la segnalazione, – sottolinea l’assessore Mariella Lugli – sono stati immediatamente raccolti dagli operatori per ridare al luogo il decoro che merita”. 

Ora la coop sociale a cui il Comune di Carpi ha affidato la gestione dei servizi cimiteriali nel 2020 “dovrà chiarire se il distacco è imputabile a una infiltrazione di umidità, dopo le piogge dei giorni scorsi, per capire come si dovrà procedere per ripristinare il muro. Nel caso in cui si tratti di un intervento di manutenzione ordinaria sarà il concessionario a farvi fronte in caso contrario a intervenire sarà invece l’ente pubblico”, prosegue Mariella Lugli.

Galleria ripristinata

Il cimitero di viale dei Cipressi sarà poi al centro di ulteriori lavori: verrà infatti dotato di ulteriori 203 cellette funerarie, destinate a urne cinerarie od ossari, per far così fronte all’aumento, anche nella nostra città, della pratica di cremare le salme.

“I lavori sono stati affidati – conclude l’assessore – ed è già stato fatto un sopralluogo sulle aree dove istallare questi blocchi” prefabbricati del tutto simili a quelli esistenti e che verranno assemblati in loco dal momento che non necessitano di opere murarie.

J.B.