Piano urbanistico generale, l’Unione è pronta

Il PUG - Piano urbanistico generale dell’Unione delle Terre d’Argine approda in Seconda Commissione Consiliare domani, martedì 13 dicembre alle 18.30, presso la Sala Auditorium Loria. Sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti che si articoleranno nell’arco di tutto il 2023.

0
290

Il PUG – Piano urbanistico generale dell’Unione delle Terre d’Argine approda in Seconda Commissione Consiliare domani, martedì 13 dicembre alle 18.30, presso la Sala Auditorium Loria. Sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti che si articoleranno nell’arco di tutto il 2023. L’incontro, allargato a tutti i consiglieri dell’Unione e dei Consigli Comunali dei comuni di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera, anticipa la presentazione ufficiale dell’assunzione del Piano al Consiglio dell’Unione, prevista per il 21 dicembre. L’assunzione del Piano avverrà con un atto di Giunta dell’Unione, una scelta che consente di favorire la partecipazione, nel corso dei prossimi mesi, da parti di tutti i soggetti interessati. Si tratta del primo di tre momenti formali previsti e coincide con la partenza della fase di consultazione e presentazione delle osservazioni. 

Il processo di redazione del PUG è iniziato nel 2021 e, nel giugno dello stesso anno, è stato approvato in Giunta dell’Unione il Documento di Indirizzo, con la definizione delle linee di indirizzo politiche e programmatiche, da perseguire nel nuovo PUG intercomunale. Tra l’estate e l’autunno, sempre del 2021, si è dato il via a una fase preliminare di consultazione fra Enti, Ordini professionali e cittadinanza che ha consentito di acquisire un quadro conoscitivo di partenza e la definizione sia degli obiettivi, sia delle strategie specifiche per il territorio. L’attività dell’ufficio di Piano, che ha portato alla redazione del PUG, ha richiesto un lavoro di sistema integrato, inclusivo, multidisciplinare, partecipato e si è svolto nella totale collaborazione con tutti i soggetti coinvolti. I contributi, riassunti in un unico documento, dopo l’assunzione, saranno illustrati alla cittadinanza attraverso un calendario di assemblee pubbliche, organizzate nel corso del 2023, in tutti e quattro i Comuni dell’Unione. Le ultime due tappe del principale strumento di pianificazione e governo del territorio saranno l’adozione e l’approvazione da parte del Consiglio dell’Unione. Gli obiettivi previsti dalla Legge per il P.U.G. sono: • Consumo di suolo limitare le previsioni di espansione rispetto all’esistente;

•Rigenerazione Urbana: favorire la rigenerazione dei territori urbanizzati e il miglioramento della qualità urbana e dell’edilizia;

•Attività produttive: valorizzare la capacità produttiva dei territori e sostenere l’attrattività dei sistemi locali; 

•Ambiente e Paesaggio: tutelare e valorizzare le risorse storiche, culturali, naturali e paesaggistiche; 

•Sostenibilità e resilienza: incentivare l’ottimizzazione delle risorse, valorizzare i sistemi in ecosistema, diminuire la vulnerabilità dei territori;