La superdocente del Vinci, Francesca Mazzoni, è certificata Innovator Google

I dodici docenti italiani nella squadra degli Innovator Google si aggiungono agli altri tre certificati nel 2020 per un totale di 15 super docenti che, con i loro progetti, contribuiranno all'innovazione metodologico-didattica della scuola italiana. Tra loro anche una professoressa dell'Itis Leonardo Da Vinci di Carpi.

0
733

Si è conclusa la Google Innovator Academy, edizione VIA22, per i docenti italiani che sono pronti a innovare la scuola. Una grande soddisfazione per Francesca Mazzoni, mirandolese, insegnante di Informatica presso l’Itis Leonardo Da Vinci di Carpi.

VIA22 – Virtual Innovator Academy è il programma Innovator certificato di Google for Education che riconosce e supporta i migliori insegnanti entusiasti di crescere professionalmente, che saranno sostenitori di un uso efficace della tecnologia e promotori dell’innovazione nelle classi, scuole e comunità locali.

I dodici docenti italiani nella squadra degli Innovator Google si aggiungono agli altri tre certificati nel 2020 per un totale di 15 super docenti che, con i loro progetti, contribuiranno all’innovazione metodologico-didattica della scuola italiana.

Erano 45 i partecipanti dell’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) che hanno presentato il pitch conclusivo quale descrizione del loro prototipo, realizzato secondo la metodologia del design thinking. L’idea di ciascun Innovator è di apportare nuova linfa vitale alla didattica scolastica con applicativi o metodi didattici che aiutano a coinvolgere gli studenti e a ridurre il carico di lavoro degli insegnanti. I nuovi Innovator hanno infatti un anno per dare vita ai loro prototipi usufruendo del supporto tecnico di Google per realizzare la loro soluzione (applicazioni, portali web, ecc.). Una volta realizzati, i progetti saranno applicati nelle scuole dei docenti e diffusi a livello nazionale, onde favorire l’adozione di nuove metodologie didattiche e l’utilizzo delle tecnologie in classe.

La professoressa Mazzoni intende realizzare un portale a disposizione di tutti i docenti, che potranno scoprire quale sia l’applicativo più adatto per svolgere un certo compito, ad esempio ridimensionare un’immagine o realizzare un video-tutorial. 

Sul portale saranno anche presenti testimonianze di altri docenti che racconteranno in prima persona la loro esperienza riguardo alle varie applicazioni in questione e come loro le utilizzano nel quotidiano, per quali fasce di età la ritengono adatta, per quali materie, insomma informazioni dal mondo della scuola per il mondo della scuola, nel tentativo di rendere disponibili a tutti la grande mole di conoscenza che ora è appannaggio di pochi o che comunque non è facilmente accessibile al grande pubblico, rimanendo nascosta nelle buone pratiche dei docenti che hanno puntato al digitale, ma che oggi sono ancora troppo pochi.

Una bella avventura per lei e per i suoi compagni di viaggio: Angelo Gigliotti (Viterbo), Marilena Ferraro (Aprilia – Latina), Ester Vazzoler (Appiano Gentile – Como), Adele Leccia (Modena), Arianna Pisapia (Cava dei Tirreni – Salerno), Francesco Piccolo (Caserta), Lorenzo Redaelli (Napoli), Paola Paolino (Albenga – Savona) Debora Ruocco (Toirano – Savona), Massimiliano Catucci (Taranto), Gabriella Righetti (Alessandria) e le due coach Filomena Pizzulli e Sabina Moscatelli.