Le Roipnol Witch festeggiano i 20 anni di carriera

Sabato 26 novembre, al circolo Mattatoyo di Carpi, si festeggiano i 20 anni di carriera delle Roipnol Witch, la band carpigiana che ha segnato la storia della musica rock femminile, quella che prendeva spunto dalla riot grrrls Anni ’90 americana e che ha portato un grande input anche nelle ragazze italiane, contribuendo a forgiare una vera e propria scena musicale italiana.

0
604

Sabato 26 novembre, al circolo Mattatoyo di Carpi, si festeggiano i 20 anni di carriera delle Roipnol Witch, la band carpigiana che ha segnato la storia della musica rock femminile, quella che prendeva spunto dalla riot grrrls Anni ’90 americana e che ha portato un grande input anche nelle ragazze italiane, contribuendo a forgiare una vera e propria scena musicale italiana.  Nate nel 2002 a Carpi, nel cuore dell’Emilia Paranoica, da un’idea dalle sorelle Giulia e Martina Guandalini, in arte Giuly Witch, voce e chitarra e Lady Marty, voce e basso, insieme batterista Giorgio Vezzani e alla chitarrista reggiana Francesca Bedogni, hanno portando la loro miscela fatta di alternative indie, punk con influenze 80s in tutte le estremità della penisola per 20 anni. 

Con all’attivo sei album: Mekes me sick (2004), Far Far Away Ep (Duchess Records 2010), Once Upon a Time (2011 Duchess Records) e Non è un paese per artisti (Rocketman 2014) e Starlight (2016 Maciste Dischi), hanno nel loro curriculum una mastering nel mitico Abbey Road di Londra, e tanti video clip che le hanno lanciate nel panorama dell’indie rock che negli Anni 2000 dettava le tendenze della musica alternativa come quello di Karma love scelto da Mtv new generation come video del mese in alta rotazione. Tanti i musicisti e le musiciste che si sono alternate nella line up, dando vita a un collettivo e non a solo semplici collaborazioni: i batteristi Giorgio Vezzani e Massimiliano Coluccini, le Lilith le Morte, Matteo Rosestolato dei Said e della Paolino Paperino Band. Da sempre sostenitrici di integrazione e inclusione, in lotta contro sessismo e discriminazione di genere le Roipnol Witch dal 2005  creano un vero e proprio movimento ideato per fare rete tra musiciste a livello nazionale: il Rock With Mascara.

Sabato 26 al Matta sarà un viaggio dagli esordi agli ultimi anni, con le canzoni dei primi anni fino alle ultime composizioni; per l’occasione sul palco torna anche Martina, che attualmente vive e lavora a New York, come designer e musicista dj. Dopo il live si balla con il djset delle sisters Guandalini.