Nasce lo Stradello del Pettirosso

Prende il nome “stradello del Pettirosso” ed è già stato inserito nelle mappe di Modena lo stradello di accesso al Centro Fauna il Pettirosso, che sarà collocato al numero civico 1. In occasione dell’inaugurazione, sabato 29 ottobre, alle 18, avverrà la liberazione di barbagianni recuperati dal Pettirosso.

0
486

Prende il nome “stradello del Pettirosso” ed è già stato inserito nelle mappe di Modena lo stradello di accesso al Centro Fauna il Pettirosso, che sarà collocato al numero civico 1.

L’intitolazione, richiesta dalla stessa associazione per consentire agli interessati di individuare più facilmente la posizione del Centro, è stata discussa e accolta dalla Commissione Toponomastica nel mese di giugno come riconoscimento per il valore dell’opera del Pettirosso.

“Una richiesta, quella fatta al Comune di Modena di intitolare lo stradello al Centro Fauna, che non è certo stata dettata dalla vanità bensì dal pragmatismo, per facilitare l’arrivo di coloro che devono raggiungerci non solo dalla città ma da tutta Italia e spesso in emergenza. Lo Stradello del Pettirosso 1 – spiega i responsabile Piero Milani – prende il posto di via Nonantolana 1217 che, spesso, vista l’estensione di questa via diventava fuorviante e di difficile reperimento. In questo modo penso che possano trovare più semplicemente il nostro centro nato per soccorrere e aiutare gli animali ma anche per essere al fianco di istituzioni e cittadini”.

Lo stradello, con sottofondo di riciclato rullato e vibrato e superficie in ghiaia, è stato realizzato dall’associazione ed è utilizzato prevalentemente dai veicoli del Centro per carico e scarico animali soccorsi, dai mezzi di emergenza e dalle persone e scolaresche che si recano alla struttura per visita o necessità. La nuova via verrà interdetta ai veicoli estranei all’attività per rendere più fruibile alle persone l’adiacente area verde con panchine di libero accesso.

All’inaugurazione della nuova via cittadina, in programma sabato 29 ottobre alle 18, oltre ai volontari del Centro, parteciperanno il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il presidente della Commissione Toponomastica Andrea Bosi. Nell’occasione avverrà una liberazione di barbagianni recuperati dal Pettirosso.