E’ salvo il piazzale di Cibeno dedicato alle prove motociclistiche per la patente

A causa di un cantiere e della possibile apertura di una via, il piazzale di via 25 aprile, a Cibeno, che ogni anno consente a circa 200 persone di sostenere guide ed esami per patente di ciclomotori e motocicli, rischiava di non poter essere più utilizzato: grazie alla segnalazione di Unione Autoscuole Carpi e all’intervento del Comune il rischio è stato evitato.

0
842
L'Assessore Riccardo Righi insieme ai titolari di Unione Autoscuole Carpi

Sono circa 200 le persone che ogni anno usufruiscono del piazzale di via 25 aprile a Cibeno per svolgere le guide di motocicli e ciclomotori in modo sicuro e sostenere l’esame per il conseguimento delle relative patenti di guida. 

L’annunciata apertura di una strada di accesso al comparto edilizio che si affaccia sul piazzale avrebbe però fatto perdere allo spazio le necessarie caratteristiche di idoneità riconosciute dalla Motorizzazione civile. Consapevole del rischio, che avrebbe comportato per tutte le persone che lo utilizzano, tra cui tanti giovani, la necessità di spostarsi fino a Modena sia per le guide che per gli esami, l’Unione Autoscuole Carpi qualche mese fa ha chiesto al Comune, in particolare all’assessore all’Urbanistica ed Edilizia privata Riccardo Righi, di trovare una soluzione per preservare lo spazio. Dopo le opportune verifiche, la soluzione è giunta: nonostante l’ampliamento del comparto edilizio, lo spazio di via 25 aprile sarà inibito al passaggio delle auto che devono raggiungere il comparto (dato che potranno farlo da altri due accessi), restando così a disposizione degli utenti che vogliono conseguire le patenti di guida, che non dovranno dunque spostarsi a Modena. 

“Questa vicenda è un esempio perfetto di come istituzioni, imprese e cittadini possano, dialogando e cooperando in vista di soluzioni concrete, riuscire ad agire per il vantaggio di tutti” ha commentato Righi.