Il Profumo del Mosto Cotto

Il programma della manifestazione di domenica 16 ottobre a Soliera.

0
452

Domenica 16 ottobre Soliera ospita la 27esima edizione de Il Profumo del Mosto Cotto, festa autunnale che celebra le tradizioni enogastronomiche, la storia e la cultura contadina del territorio modenese, promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Campori, in collaborazione con la Compagnia Balsamica. Di buon mattino, Piazza Lusvardi sarà animata dai volontari che si dedicano alla cottura del mosto d’uva nei tradizionali fugoun a legna. Ma sarà tutto il centro storico a mettersi in moto per una giornata all’insegna della festa e dello stare insieme. Alle 10, sempre in Piazza Lusvardi, si daranno appuntamento i partecipanti a Muovi Soliera, la metropolitana urbana pedonale, mentre sul fossato del Castello, si potranno scoprire gli animali gentili, ovvero gli Alpaca. Dalle 10.30 in via IV Novembre prenderanno avvio i giochi proposti da ScomBussolo, mentre alle 11, nel parcheggio del Tigotà, è in programma la premiazione dei donatori benemeriti dell’Avis, alla presenza delle autorità cittadine. A partire dalle 11 il fossato del Castello si trasformerà in una villaggio medievale, con artigiani e antichi mestieri, lezioni di scherma, attività per bambine e bambini dai 5 agli 11 anni, mentre in Piazza Lusvardi comincerà la distribuzione dei sughi e al parco del Monumento si potranno gustare gnocco (a cura di Arci) e borlenghi (a cura di Auser).

A partire dalle 8.30 e per tutta la giornata, in via Rimembranze, si potrà ammirare una straordinaria esposizione di moto e vespe e d’epoca, per un’iniziativa a cura del Moto Club Oca Bigia di Soliera. In via Roma, invece, saranno esposte le “macchine dei nostri ricordi”, a cura dell’Historic Motor Club di Soliera, mentre in via Grandi saranno esposti trattori e macchine agricole d’epoca. Di particolare interesse la mostra fotografica Giochi di verità nel piano nobile del Castello (orari: 9.30-13 e 15-19.30, ingresso gratuito), mentre alle 11.30 in Piazza Lusvardi è in programma il concerto della Banda giovanile intercomunale Novi e Soliera, diretta dal maestro Stefano Bergamini, dedicato alle colonne sonore dei grandi film. A fine mattinata, alle 12.30, in Piazza Lusvardi, gli assaggi di un tipico piatto autunnale contadino: i maltagliati coi fagioli.

Nel pomeriggio saranno ancora numerosissime le attività. Alle 15 nel parcheggio Tigotà il concerto della Bruno Lugli Orchestra con i grandi successi degli Anni ’70 e ’80; alle  15.30 in via Garibaldi la premiazione della 13esima Gara del Nocino fatto in casa, con i premi consegnati dalla presidente dell’Ordine del Nocino modenese Vania Franceschelli, mentre alle 16 si procederà con gli assaggi di polenta al ragù.  Alle 16.15, di nuovo nello spazio Tigotà, Arci Show con spettacoli di ballo e danza delle scuole e, a seguire, l’esibizione degli allievi della scuola di musica. E ancora alle 17, nel Castello Campori, lo spettacolo-concerto per bambine e bambini dai 4 agli 8 anni Storie, storie delle mie brame… racconti d’autunno tra boschi e pianure con Alessandra Baschieri e Gianluca Magnani (Flexus).