Le aree verdi di via Cuneo all’incrocio con via Bollitora sono in pessimo stato: scarsa pulizia e illuminazione insufficiente

Le aree verdi in questione non sono ancora state cedute al Comune di Carpi e sono di pertinenza dei lottizzanti i quali dovrebbero prendersene cura a partire dalla pulizia. Aimag infatti fino a quando i parchi non diventano ufficialmente “pubblici” non può intervenire con lo svuotamento dei cestini. 

0
578

Le aree verdi di via Cuneo all’incrocio con via Bollitora versano in pessimo stato. La denuncia arriva da alcuni residenti che lamentano la scarsa pulizia dei parchetti e l’illuminazione insufficiente. 

“I cestini presenti nei parchetto – spiegano – dove giocano i bimbi e passeggiano tante persone con animali al seguito sono sempre stracolmi di spazzatura per non parlare di quello che c’è a terra, bottiglie, lattine e innumerevoli e puzzolenti sacchetti contenenti escrementi di cane. Sono mesi che non vediamo nessuno a svuotarli e così la situazione non fa che peggiorare. Perchè nessuno se ne cura? Di chi è la responsabilità? Non solo è una vergogna ma anche un grande disagio per le famiglie che vivono nel quartiere e i loro bimbi. A questo problema di carattere igienico si somma anche quello della scarsa sicurezza legato a un’illuminazione a dir poco carente, la metà dei lampioni infatti è inspiegabilmente spenta. Per non parlare poi dei tombini parzialmente aperti… un vero pericolo soprattutto col buio”.

Le aree verdi in questione non sono ancora state cedute al Comune di Carpi e sono di pertinenza dei lottizzanti i quali dovrebbero prendersene cura a partire dalla pulizia. Aimag infatti fino a quando i parchi non diventano ufficialmente “pubblici” non può intervenire con lo svuotamento dei cestini. 

J.B.