Torna Carpinfiore, il centro storico si veste di colori

Sabato 8 e domenica 9 ottobre la mostra mercato, organizzata da SGP Eventi con il patrocinio del Comune di Carpi, riempirà, con una moltitudine di colori e profumi, Piazzetta Garibaldi, Corso Alberto Pio, Rialzato di Piazza Martiri e via Mazzini, grazie a floricoltori provenienti sia dal territorio locale che dal resto d’Italia.

0
562

Sabato 8 e domenica 9 ottobre la mostra mercato, organizzata da SGP Eventi con il patrocinio del Comune di Carpi, riempirà, con una moltitudine di colori e profumi, Piazzetta Garibaldi, Corso Alberto Pio, Rialzato di Piazza Martiri e via Mazzini, grazie a floricoltori provenienti sia dal territorio locale che dal resto d’Italia. Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati dal pollice verde e per i curiosi, che potranno contare su un’offerta variegata e insolita: in autunno fioriscono tantissime piante ed è il periodo perfetto per le erbe aromatiche. Una delle piante che non teme le intemperie è il ciclamino, vive 4-5 anni e i suoi inconfondibili fiori sbocciano per tutto l’inverno, fino ad aprile, con colori accesi come rosso e fucsia oppure bianchi e rosa. Da citare anche le camelie, alcune maestose e alte anche tre metri.  Anche questa pianta è una delle specie con fioriture autunnali e invernali e che sarà possibile acquistare nella due giorni reggiana: dalla Camelia sasanqua originaria dell’isola giapponese di Okinawa alla Camelia oleifera, che in pieno inverno produce numerosissimi fiori bianchi. Presenti anche azalee da collezione; nel periodo autunno-invernale, durante il quale fiorisce abbondantemente, può essere collocata dentro casa, purché ben lontana da fonti di calore e dalla luce diretta del sole. Perfette da tenere in casa le kenzie, una specie di pianta verde, appartenente alla grande famiglia delle Palmae ed al genere Howea; originaria delle zone tropicali boreali coltivazione in appartamento raggiunge anche i tre metri e le piante di banani; i cambiamenti climatici in atto stanno inevitabilmente modificando il corso delle stagioni e le piante che un tempo consideravamo esotiche, sono oggi adattabili al clima mediterraneo. Sarà presente anche uno dei rari produttori di piante carnivore che porterà a Reggio in esclusiva specie rare e introvabili. Scoperte nel 1875 da Charles Darwin queste piante sono davvero particolari, hanno sviluppato cinque diversi tipi di trappole per la cattura degli organismi di cui si nutrono. Queste sono: ad ascidio: le prede vengono intrappolate all’interno di una foglia, trappole adesive: la cattura avviene tramite una mucillagine collosa secreta dalle foglie; trappole a scatto o a tagliola: in seguito al rilevamento di una possibile preda per mezzo di parti sensibili, trappole ad aspirazione: la preda viene risucchiata da una struttura simile ad una vescica e trappole a nassa: presentano dei peli che dirigono forzatamente la preda all’interno dell’organo digestivo.

Piene di fascino e sempre apprezzatissime, le Orchidee saranno le vere protagoniste dell’edizione autunnale di Carpi. Dalle origini mitologiche, passando per le credenze medioevali che le ritenevano afrodisiache, queste piante attraggono specie per la loro bellezza. Si crede sia difficile da coltivare e mantenere in fioritura. Invece può crescere in qualsiasi luogo. Con le giuste cure potrà godere a lungo della fioritura, fino a oltre tre mesi e rifiorire di nuovo nella stagione successiva. E ancora, piante da frutto, piante grasse di tutti i tipi, anche rare e da collezione e le particolari Tillandsie, chiamate anche “figlia dell’aria“,  una pianta che vive senza terriccio, in grado di regalare belle soddisfazioni. Non mancheranno anche gli apprezzatissimi Bonsai. Tante anche le piante verdi, di origine tropicale, ultima tendenza del florovivaismo, apprezzatissime anche per gli appartamenti per rimanere a contatto con la natura e il verde anche in inverno, che, oltre a diventare elementi di design, donano molta soddisfazione visiva e necessitano di poche cure. La Calatea Sanderiana o quella Medallion, originarie dell’America del Sud, tra Argentina e Perù, con foglie dal margine liscio o lievemente ondulato spesso tendente al viola. Inoltre piante da frutto da giardino, anche di grandi dimensioni e sarà possibile trovare da collezione provenienti dal deserto messicano come le cichas. Per gli appassionati di cucina a Carpi in Fiore sarà possibile trovare tutto l’occorrente per trasformare la propria casa in un goloso orto, da cui attingere per arricchire pranzi e cene grazie alle tante erbe aromatiche da utilizzare in cucina per preparare gustosi piatti, o ai peperoncini in tante varietà e “piccantezze” e anche frutta di stagione come mere e pere e tanto altro ancora. Ampio spazio all’artigianato artistico a tema e un ricco assortimento di articoli per la casa e per il verde. Inoltre stand con prodotti alimentari di aziende agricole come la vera focaccia genovese, i taralli, olio extravergine di oliva e prodotti dalla meravigliosa Puglia, e la presentazione delle metodologie di cottura per il cibo al top con l’azienda BIMBY e tutti i consigli dalle professioniste in cucina.