Gruppo Wam di Cavezzo: bonus di 200 euro contro il caro-vita per gli 800 dipendenti

Già nei mesi scorsi, l’azienda con sede a Ponte Motta di Cavezzo aveva già introdotto interventi a sostegno delle famiglie dei lavoratori distribuendo buoni spesa per contrastare le difficoltà dovute all’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità.

0
839
DCIM102MEDIADJI_0429.JPG

Anche WAMGROUP® in questi giorni è intervenuta per sostenere i propri dipendenti alle prese con i costi crescenti di bollette, alimenti e carburante.
Come previsto dal Decreto Aiuti Bis, per rispondere agli effetti della crisi energetica, il Gruppo WAM® e tutte le sue consociate hanno deciso di erogare un bonus di 200 euro sottoforma di buoni carburante per tutti gli 800 dipendenti italiani.
Si tratta di una scelta rilevante, che si inserisce in una strategia aziendale più ampia volta a promuovere sempre di più nuove soluzioni nell’ambito del welfare aziendale.
Già nei mesi scorsi, infatti, l’azienda con sede a Ponte Motta di Cavezzo aveva già introdotto interventi a sostegno delle famiglie dei lavoratori distribuendo buoni spesa per contrastare le difficoltà dovute all’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità.
In un quadro macroeconomico incerto e in rapida evoluzione, cercare di concentrare le forze e sostenere i dipendenti è parte integrante della strategia di WAMGROUP® che accanto alla continua espansione e ai numerosi investimenti in ricerca, introduce aiuti tangibili ai propri lavoratori, a favore del territorio e a sostegno della stabilità occupazionale nell’area.