Vent’anni di Virtus Cibeno: giocare a calcio per imparare divertendosi!

La Virtus Cibeno compie vent’anni e martedì 20 settembre alle 20 in occasione della festa di presentazione delle squadre si è aperta una nuova stagione sportiva che quest’anno sarà speciale (ph. Francesco Belforti)

0
802
ph Francesco Belforti

La Virtus Cibeno compie vent’anni e martedì 20 settembre alle 20 in occasione della festa di presentazione delle squadre si è aperta una nuova stagione sportiva che quest’anno sarà speciale. “Nemmeno il covid ci ha fermato e – afferma il Presidente Virtus Cibeno Marco Gasparini – ripartiamo per dare futuro a una storica società nata dalla fusione nel 2002 tra AC Cibeno, che ha le sue origini nel 1948, e Virtus Carpi. Eravamo convinti che si potesse alzare il livello e abbiamo condiviso questo percorso con le famiglie. Siamo in una fase di rilancio con l’obiettivo di superare i 400 iscritti. Per questo ventennale sarà festa tutto l’anno il giorno 20 di ogni mese fino al 20 giugno 2023 quando si festeggerà la ricorrenza con un grande evento finale. Proporremo mese dopo mese un cartellone di eventi, aperti anche alla città, e non solo sportivi ma dedicati per esempio alla salute e ispirati alla concezione che abbiamo di fare sport, non legata esclusivamente ai risultati, ma ai successi”.

 

“Per noi – aggiunge il direttore generale Marco Fila  – c’è differenza tra risultato sportivo e successo sportivo: il primo è una sotto meta finale importante, L’altro, più importante, soprattutto per le giovanili, è un processo (flusso continuo di mete) che porta al miglioramento. Questione di traguardi, a breve e a lungo termine”.

Nel corso della serata, presentata da Enzo Ferrari, presso lo stadio Zaccarelli davanti alle famiglie gialloblù sfilano gli atleti, gli allenatori e i dirigenti: ci sono tutti gli iscritti, dai più piccoli (classe 2016/17) al settore femminile in collaborazione con Fabbrico, fino alla prima squadra che milita in Prima Categoria, “tutti figli del vivaio, non facciamo calcio-mercato” sottolinea Gasparini.

Ospiti d’eccezione in campo, le quattro giocatrici del Sassuolo Calcio femminile di serie A Eleonora GoldoniLana ClellandAsia Bragonzi e Caroline Pleidrup che hanno accolto Giulia Guerzoni: la giocatrice della Virtus Cibeno vestirà la maglia neroverde da questa stagione insieme alla “fossolese” Greta Reggiani. Hanno portato il loro saluto Antonio Varini, responsabile del progetto Generazione S Sassuolo, mister Massimo Solieri, allenatore del settore giovanile della Spal, Domenico Di Gesù presidente di Calcio Uisp Modena, Dorindo Sanguanini consigliere regionale Figc e l’assessore allo sport del Comune di Carpi Andrea Artioli.

Anche per la prossima stagione Garc sarà main sponsor per realizzare il progetto etico sportivo che è stato lanciato tre anni fa. “Il bambino si deve divertire, deve essere al centro – ha commentato Claudio Saraceni, Presidente di Garc – e contestualmente ha la possibilità di maturare. Non mancano i collegamenti con società professionistiche per chi dovesse dimostrare di avere speciali abilità”. Mantenendo i piedi ben ancorati a terra la Virtus Cibeno si gode anche la soddisfazione per l’ottimo rendimento estivo dell’Holiday Camp che si è chiuso a settembre e per la riconfermata collaborazione con Accademy Valencia che offre ad alcuni bambini la possibilità di essere invitati nella Ciutat spagnola del Valencia CF di mister Rino Gattuso. La serata di presentazione si è conclusa col lancio del palloncino dei 20 anni ma i festeggiamenti del ventesimo anniversario proseguiranno: già il prossimo 20 ottobre è in programma “Sassuolo Day” in cui saranno coinvolte le annate dell’attività di base per consolidare il rapporto nell’ambito del progetto Generazione S.

Sara Gelli