Polo scolastico e caos traffico, in via Peruzzi siamo alle solite

Dal 16 al 22 settembre ricorre la Settimana Europea della Mobilità ed è l’occasione per sperimentare proponendo ai più piccoli i percorsi di Pedibus e ai più grandi soluzioni alternative all’auto con mamma e papà.

0
651

Questa mattina, secondo giorno dell’anno scolastico, il serpentone di auto lungo via Peruzzi alle 8 dalla tangenziale arrivava all’ incrocio con via 3 Febbraio. Annosa questione quella della viabilità nel polo scolastico. Nelle ore di punta, all’entrata e all’uscita dagli istituti superiori carpigiani, il traffico va in tilt lungo via Peruzzi e fino alla tangenziale Losi.

Non è certo una questione legata esclusivamente alla durata del semaforo che regola il traffico all’incrocio tra la tangenziale e via Peruzzi, non è certo una questione legata esclusivamente agli orari di ingresso e uscita da scuola.

Tra i fattori determinanti c’è senza dubbio anche l’abitudine consolidata a trasportare in auto i propri figli anche quando sono grandi abbastanza per trovare soluzioni alternative. Si tratta di studenti tra i quattordici e i diciannove anni che possono muoversi in autonomia perché Carpi non è Milano, ma pur di accompagnarli in auto fin davanti alla scuola i genitori sono disposti ad affrontare le lunghe code determinando il caos nella zona. Chi abita fuori Carpi può pur affrontare un tratto a piedi per arrivare a scuola: o no?

Dal 16 al 22 settembre ricorre la Settimana Europea della Mobilità ed è l’occasione per sperimentare proponendo ai più piccoli i percorsi di Pedibus e ai più grandi soluzioni alternative all’auto con mamma e papà.