Vigili del Fuoco a Roma per rivendicare più uomini e più mezzi

Domani, 14 settembre, parteciperà anche una delegazione modenese alla manifestazione nazionale a Roma dei Vigili del Fuoco.

0
220

Domani, 14 settembre, parteciperà anche una delegazione modenese alla manifestazione nazionale a Roma dei Vigili del Fuoco. Al centro delle rivendicazioni è la condizione sempre più disagiata dei lavoratori, rispetto alla quale si chiedono assunzioni, risorse e tutele. Proseguono le rivendicazioni per sostituire mezzi antincendio che hanno oltre 15 anni di operatività alle spalle e che necessitano di continui e costosi interventi di manutenzione e riparazione, al punto da rendere frequenti i periodi in cui sono fuori servizio. Spesso è necessario anche il trasferimento temporaneo di mezzi da un comando all’altro per coprire le gravi carenze. In provincia di Modena, lo ricordiamo, la seconda autoscala anziché essere presso il Distaccamento di Carpi viene “prestata” in altre zone della regione e oltre. Dall’8 settembre poi la stazione dei Vigili del Fuoco di Pavullo è rimasta priva anche del proprio mezzo aereo (la piattaforma Trid). Un’auto ha infatti colpito frontalmente il veicolo e i danni provocati dal violento impatto sono notevoli, fortunatamente nessuno è rimasto ferito nel sinistro. Ora in tutta la provincia di Modena, montagna compresa, c’è solo un’autoscala in servizio. Una sola da Pievepelago a San Martino Spino.