Viale Carducci, nominato il coordinatore della sicurezza ma per i lavori si dovrà aspettare il 2023

L’architetto carpigiano Andrea Del Carlo è stato nominato coordinatore della sicurezza, in fase di progettazione ed esecuzione lavori relativi al progetto di de-impermeabilizzazione di viale Carducci. L’incarico affidato in modo diretto (per una somma complessiva di circa 7mila euro), si legge nella determina dirigenziale, è propedeutico alla “predisposizione della progettazione esecutiva e al successivo affidamento dei lavori”.

0
866

L’architetto carpigiano Andrea Del Carlo è stato nominato coordinatore della sicurezza, in fase di progettazione ed esecuzione lavori relativi al progetto di de-impermeabilizzazione di viale Carducci. L’incarico affidato in modo diretto (per una somma complessiva di circa 7mila euro), si legge nella determina dirigenziale, è propedeutico alla “predisposizione della progettazione esecutiva e al successivo affidamento dei lavori”.

Il progetto – premiato a Torino nell’ambito del Premio nazionale Urbanistica 2019, in occasione dell’Urban Promo Progetti per il Paese – per il quale si stima una spesa complessiva di 550mila euro (510mila messi a disposizione dalla Regione e 40mila dalle casse comunali) prevede la riqualificazione di 800 metri di viale Carducci, dall’intersezione tra le vie Volturno – Garagnani fino a Corso Cabassi. L’obiettivo? Riequilibrare il rapporto tra le aree asfaltate e quelle verdi. Il progetto, totalmente fatto in casa e firmato dai geometri Maurizio Benetti Franco Zona e dall’architetto Monica Polignano, responsabile Unico di Procedimento, prevede – a parità di posti auto – di rimuovere sul lato ovest del viale lo strato impermeabile di asfalto per realizzarvi una lunga striscia di terra che cambierà colore grazie alle fioriture delle essenze che vi verranno seminate. Oltre ad appianare i dislivelli fra la pista ciclabile, l’attuale filare di alberi oggi soffocato dal cemento e la carreggiata vera e propria, il percorso ciclabile verrà completamente rifatto per migliorarne sicurezza e percorribilità. L’inizio dei lavori è previsto all’inizio del 2023.

J.B.