Una quarantina di civettine sono volate verso la libertà

Anche la 13esima edizione della Notte delle Civette si è conclusa nel migliore dei modi, liberando una quarantina di civettine allevate o curate dai volontari del Centro Fauna Il Pettirosso di Modena.

0
466

Anche la 13esima edizione della Notte delle Civette si è conclusa nel migliore dei modi, liberando una quarantina di civettine allevate o curate dai volontari del Centro Fauna Il Pettirosso di Modena. Tutti i rapaci hanno ritrovato la libertà senza alcun problema grazie anche alla compostezza delle centinaia di bambini che hanno partecipato all’evento, attesissimo, svoltosi giovedì 28 luglio in via Nonantolana. Per un po’ continueranno a transitare intorno al centro dove su appositi carnai troveranno di che alimentarsi fino a quando non si sentiranno pronte per la caccia, anche se prima dell’involo si sono cibate di grandi insetti che diventeranno il loro pasto principale durante l’estate. 

Ora il centro si prepara ad altre liberazioni perchè in attesa ci sono ancora migliaia di animali che non vedono l’ora di tornare in libertà. E quale modo migliore se non farlo insieme a chi sostiene questa realtà di rilevanza nazionale?

L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie a Carabinieri Forestali, Vigili del Fuoco e Polizia Locale di Modena con cui i volontari del Pettirosso lavorano fianco a fianco durante le calamità e le centinaia di operazioni di salvaguardia della fauna selvatica.

Tutto ciò è possibile e potrà continuare a esistere grazie anche ai sostegni dei cittadini al 5×1000 che viene devoluto al Pettirosso indicando nella dichiarazione dei redditi c.f. 94120020360.