10.500 euro per ripulire i muri vandalizzati di Palazzo Pio

Dopo la rimozione degli imbrattamenti, come si legge nella determina dirigenziale per manutenzione ordinaria, la muratura sarà sottoposta a un trattamento protettivo incolore che renderà più difficili futuri danneggiamenti, e comunque meno complicata un’ulteriore pulizia. I lavori di ripristino saranno conclusi entro la metà di settembre.

0
267

Il Comune ha incaricato una ditta per ripulire le pareti del Palazzo dei Pio imbrattate da vandali, in particolare il cosiddetto Passo degli sbirri e il portico dell’Archivio storico, prospicienti al Cortile delle stele, nell’ala sud del castello: la previsione di spesa supera i diecimila euro, precisamente 10.538 Iva inclusa, con i quali la D&D – Decoration & Design di Campogalliano rimuoverà scritte e disegni fatti da ignoti incivili con pennarelli e bombolette.

Dopo la rimozione degli imbrattamenti, come si legge nella determina dirigenziale per manutenzione ordinaria, la muratura sarà sottoposta a un trattamento protettivo incolore che renderà più difficili futuri danneggiamenti, e comunque meno complicata un’ulteriore pulizia. I lavori di ripristino saranno conclusi entro la metà di settembre.

“Per colpa di pochi maleducati – commenta Mariella Lugli, assessore a Bilancio e Sicurezza – il Comune è costretto a impegnare soldi dei contribuenti, cioè di cittadini onesti, che potrebbero esser spesi altrove e meglio”.