Covid, in Emilia Romagna altri 6.287 casi, + 4 nelle terapie intensive

Quattro decessi di cui tre a Bologna: morto anche un uomo di 53 anni

0
509

In Emilia-Romagna si contano altri 6.287 nuovi casi di coronavirus, che fanno salire a quota un milione e 584.598 i contagi registrati in regione dall’inizio della pandemia. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti (19.775) è del 31,8%. Il bollettino quotidiano diffuso dalla Regione segnala che crescono i ricoveri nei reparti Covid (+21) e nelle terapie intensive (+4). Quattro i nuovi decessi. Il 98,2% dei casi attivi è in isolamento a casa, mentre l’età media dei nuovi positivi è di 46,7 anni.
I pazienti ricoverati nelle terapie intensive salgono dunque a 28, con un’età media di 66,6 anni. I pazienti ricoverati negli altri reparti Covid sono 1.019 e l’età media in questo caso è di 75 anni. I ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: uno a Piacenza, quattro a Parma (+3), uno a Reggio Emilia, 12 a Bologna, tre a Imola, due a Ferrara, due a Ravenna (+1), uno a Forlì, uno a Cesena, uno a Rimini; nessun ricovero a Modena. La situazione dei contagi nelle province vede in cima Bologna con 1.220 nuovi casi seguita da Modena (875; Carpi 83), Reggio Emilia (859), Ravenna (649), Rimini (625), Ferrara (490), Parma (424), Cesena (399), Forlì (316), Piacenza (228) e Circondario imolese (202). I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 56.644 (-19). Le persone complessivamente guarite sono 6.302 in più rispetto a ieri e raggiungono quota un milione e 510.840 da inizio pandemia.
I quattro decessi si sono registrati tra Parma (un uomo di 84 anni) e Bologna (tre uomini di 82, 90 e 53 anni). In totale, da inizio epidemia sono 17.114 i decessi in regione. Intanto, continua la campagna vaccinale: sono state somministrate dieci milioni e 588.635 dosi e sono tre milioni e 794.121 gli over 12 che hanno completato il ciclo (94,4%). Sono infine due milioni e 923.904 le dosi aggiuntive fatte.