Chimar si aggiudica il premio Restart Italy di Bper Banca

La carpigiana Chimar e Doxee si sono aggiudicate il riconoscimento di BPER dedicato alle imprese che hanno dimostrato capacità di innovazione e sviluppo in un momento cruciale per l’economia del Sistema Paese

0
435

Sono due le Pmi dell’Emilia ad aver ricevuto il premio “Restart Italy”, istituito da BPER Banca con l’obiettivo di valorizzare le storie imprenditoriali della piccola e media impresa italiana, capaci di distinguersi grazie a un profondo spirito di innovazione e sviluppo, in un momento particolare come quello attuale tra crisi globale e opportunità offerte dal Pnrr. Le aziende premiate sono:

Chimar, situata nel crocevia tra la Packaging Valley bolognese, la Motor Valley modenese e il distretto tessile carpigiano, è un’azienda che opera nel comparto della produzione di imballaggi e fornisce soluzioni integrate di logistica industriale. I settori di attività a cui il Gruppo rivolge i propri servizi di logistica industriale sono prevalentemente il comparto automotive e le aziende produttrici di macchine per il packaging;

Doxee, azienda hi-tech che offre soluzioni e prodotti in ambito customer communication management, digital customer engagement e dematerializzazione. Fondata nel 2001 da Paolo Cavicchioli e Sergio Muratori Casali, è oggi una realtà multinazionale con più di 200 clienti a livello globale che supporta la trasformazione digitale avvalendosi di soluzioni cloud-based, tecnologie di machine learning, natural language processing e dell’artificial intelligence.

L’Emilia-Romagna si conferma una regione ricca di storie e figure imprenditoriali di successo che ne compongono un tessuto industriale e produttivo di grande valore per il nostro Paese.

Il ruolo che BPER Banca vuole continuare a ricoprire a favore dell’economia di questo territorio è di supporto nei confronti delle imprese, per continuare a fornire loro gli strumenti necessari per esplorare nuove opportunità di business e di sviluppo, aiutandole – in questo momento cruciale per il futuro dell’economia del Paese – a sfruttare al meglio le opportunità offerte dal Pnrr.

Nel 2021 la crescita del Pil della Regione è stimata al rialzo (+7,3% rispetto al precedente +6,9%), andando a consolidare il posizionamento dell’Emilia-Romagna in testa alle regioni italiane.

Sebbene in rallentamento rispetto ai precedenti scenari di inizio anno, soprattutto a causa dello scoppio del conflitto in Ucraina e della conseguente impennata dei costi energetici e delle materie prime, la crescita del PIL dovrebbe mantenersi su livelli superiori alla media del periodo prepandemico anche nel 2022 (+2,4%) e nel 2023 (+2,7%), anno in cui dovrebbe essere raggiunto il livello pre-Covid.

“Crediamo profondamente nelle potenzialità delle imprese di questo territorio – ha osservato Stefano Rossetti, vice Direttore Generale Vicario di BPER Banca – dove siamo nati oltre 150 anni fa e in cui siamo fortemente impegnati, con 268 filiali al servizio di oltre 810 mila clienti e un prodotto bancario lordo di circa 56 miliardi, a sostenere il tessuto sociale ed economico della Regione. Di fronte a un quadro internazionale molto complesso, il Pnrr è un’opportunità rilevante per il Paese e per i singoli territori. In Emilia-Romagna si stanno movimentando oltre 4 miliardi di euro che coinvolgono 230 amministrazioni ed enti locali. La Banca ha quindi la possibilità di supportare concretamente il territorio anticipando liquidità e favorendo i processi di ricapitalizzazione”.

Nel corso dell’evento, proprio per rappresentare al meglio la volontà di ripartenza, il premio “Restart Italy” di BPER Banca è stato consegnato dal Direttore Territoriale Emilia Ovest dell’Istituto, Giuseppe Sibilla, a due eccellenze dell’Emilia: Chimar e Doxee.

“Con la consegna di questo riconoscimento a Chimar e Doxee, che rappresentano un’eccellenza del territorio emiliano – ha dichiarato Giuseppe Sibilla – vogliamo premiare simbolicamente anche tutte le altre aziende e i tanti nostri clienti che contribuiscono al prestigio economico della regione a livello nazionale e che in questi anni hanno dato un’incredibile prova di forza e di resilienza. Proseguiamo inoltre nell’importante lavoro di costruzione di un ecosistema che possa contribuire a metterle nelle condizioni di rimanere competitive nei loro mercati, restituendo occupazione e ricchezza alle zone in cui operano”.

Le Pmi dell’Emilia hanno ricevuto il premio BPER Banca “Restart Italy” in occasione della tappa locale dell’evento “L’Economia d’Italia – Industria, filiere e capitali per la ripartenza”: il roadshow realizzato da BPER in partnership con Corriere della Sera.