Un angolo fantasy nel cuore di Carpi

Festeggia il suo primo anno di vita Artemisia, il negozio di oggettistica fantasy ed esoterica aperto nel giugno del 2021 in via Berengario n°35 da Jessica Zeni: un mondo di fate, folletti, draghi, gatti neri, pietre, cristalli, incensi, cosmetica solida, bigiotteria e molto altro. “E’ come entrare in un luogo magico. Qui regnano la fantasia e l'armonia”.

0
1005

E’ un varco nel mondo della fantasia e della magia quello che è stato aperto da un anno in via Berengario n°35 con il nome di Artemisia, in onore di una delle piante officinali più usate e della pittrice barocca Artemisia Gentileschi.

La titolare Jessica Zeni, 32 anni di Carpi, festeggia il primo anniversario del suo negozio di articoli fantasy ed esoterici raccontando come è nata la sua passione per questo ambito.

“Fin da piccola sono sempre stata affascinata da tutto ciò che si accostava all’ignoto e al mistero. Ho letto tanti libri sull’esoterismo e la cristalloterapia, facendomi una piccola cultura personale sull’argomento. Inoltre, ho iniziato presto a collezionare statuine di fate e folletti, ma anche pietre e acchiappasogni. Nel frattempo ho iniziato a lavorare a 16 anni, facendo varie mansioni a contatto col pubblico, finché l’anno scorso ho deciso di aprire questo negozio”.

Cosa ti piace di più dei mondi fantasy ed esoterico?

“In particolare sono appassionata di magia verde, ovvero della magia naturale di erbe, fiori, olii essenziali e pietre.

La magia verde è l’antica conoscenza delle piante di cui sono tradizionalmente depositarie le donne, un sapere tramandatosi in tutto il mondo da generazioni, basato su una comunione di amore e rispetto per tutti gli esseri viventi”.

Come selezioni i tuoi articoli?

“La selezione è frutto di una lunga ricerca che è iniziata con la mia esperienza personale. Le stuatuette decorative di Les Alpes, Nemesis Now e Nyform per esempio sono realizzate artigianalmente e dipinte a mano da diversi artisti.

La bigiotteria è realizzata a mano con pietre naturali e affiancata dalla spiegazione delle proprietà di ogni pietra.

E poi ci sono oggetti classici come i brucia incenso, le campane del vento e gli acchiappasogni e la cosmetica solida, ecosostenibile e creativa del marchio Hoppibolla di Bologna oltre ai gadget ufficiali di Harry Potter”.

Il bilancio di questo primo anno è positivo?

“Sì, tra vendite in negozio e spedizioni in tutta Italia è abbastanza positivo. Ci sono tante persone, come me, con la passione per questo genere di articoli”.

Sogni e progetti per il futuro?

“Mi piacerebbe inserire anche i libri all’interno del negozio e, magari, organizzare degli incontri o serate a tema. Vedremo…”.

Chiara Sorrentino