Serve una variazione di bilancio per rifare Cinema in piazza

La Giunta vuole ripetere l’esperienza di Cinema in piazza e propone al Consiglio Comunale una variazione di bilancio sulle programmazioni culturali che – se approvata – consentirà  di mettere a bando la gestione dell’iniziativa, per un importo a base d'asta di 60mila euro.

0
239

La Giunta comunale è intenzionata a ripetere l’esperienza di Cinema in piazza, come nelle ultime due estati: per questo viene proposta al Consiglio Comunale di martedì 28 una variazione di bilancio sulle programmazioni culturali che – se approvata – consentirà  di mettere a bando la gestione dell’iniziativa, per un importo a base d’asta di 60mila euro (Iva compresa).

“Pensiamo a otto serate – spiega Davide Dalle Ave, assessore alla Cultura – più eventuali recuperi che si rendessero necessari causa maltempo, tra fine agosto e inizio settembre: verrà fatto un bando per individuare un gestore, analogamente alle due precedenti occasioni”.

Anche i criteri di programmazione saranno gli stessi: titoli fondamentali nella storia del cinema, che il gestore sceglierà fra una rosa indicata nella gara, con ingresso gratuito nell’ineguagliabile scenario di piazza dei Martiri.