Teatro a scuola: le Pascoli mettono in scena Il mago di Oz

Emozionati e divertiti, i bambini sono andati in scena e davanti alle loro famiglie hanno rappresentato Il Mago di Oz coi suoi insegnamenti sull’autostima e sul mondo emotivo, ben rappresentati dai vari personaggi: credere in se stessi, accettare le proprie emozioni, superare i propri limiti.

0
449

È stato un vero e proprio successo per la rappresentazione teatrale “Il mago di Oz” presentato alla Scuola Primaria Giovanni Pascoli di via Berengario mercoledì 15 giugno a conclusione del Progetto Pon “Tutti giù dal palco”  a cui hanno aderito le classi prime, seconde e terze elementari e che ha visto impegnate l’insegnante di teatro  e attrice Elisa Lolli, in qualità di esperto esterno, e la docente di sostegno Anna Luisa Scandale, in qualità di tutor di progetto.

Le attività del modulo hanno previsto la rivisitazione del celebre romanzo per ragazzi di L. Frank BaumIl meraviglioso mago di Oz” coi suoi protagonisti: Dorothy, il Leone, lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta. E non solo loro perché i bambini hanno inventato personaggi, tra cui un T-rex e i giocatori di una squadra di basket che non riuscivano a fare canestro e si recavano da Oz per esprimere il loro desiderio, e hanno creato uno spettacolo unico grazie alla professionalità di Elisa Lolli.

Venticinque gli alunni che hanno partecipato al laboratorio di 30 ore complessive in orario extrascolastico trasportati da Elisa Lolli che ne ha fatto dei piccoli attori in grado di comunicare le proprie emozioni nell’interpretazione dei personaggi.

Inoltre, “è stata vissuta un’esperienza di grande condivisione – spiega l’insegnante Scandale – perché si sono aiutati fra loro per creare gli oggetti di scena e i costumi autogestendosi nell’organizzazione. Nel clima di grande collaborazione sono stati coinvolti anche gli alunni più fragili. L’impegno della scuola sul fronte dell’inclusione è grande e questi progetti dovrebbero essere estesi affinché tutti i bambini possano avere l’opportunità di esprimersi senza paura”.

Emozionati e divertiti, i bambini sono andati in scena e davanti alle loro famiglie hanno rappresentato Il Mago di Oz coi suoi insegnamenti sull’autostima e sul mondo emotivo, ben rappresentati dai vari personaggi: credere in se stessi, accettare le proprie emozioni, superare i propri limiti.

 

S.G.