In arrivo un’estate… a tutta musica!

In cartellone grandi nomi del panorama internazionale.

0
712

Noa, Paolo Belli, Ambrogio Sparagna, Manuel Agnelli, Richard Galliano, Hermeto Pascoal, Stefano Di Battista e Toquinho. Sono solo alcuni tra gli artisti ospiti di CarpinMusica, la rassegna organizzata dal Teatro Comunale di Carpi nell’ambito di Carpiestate. Alla rosa di nomi già annunciati nei mesi precedenti per Mundus, L’Altra Musica e CarpInJazz, si aggiungono ora quelli di CarpInClassica e The Guitar Week. In tutto saranno 16 i concerti che si terranno in Piazza dei Martiri e nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio attraversando diversi generi, dal pop al jazz, alla classica, per soddisfare tutti i gusti musicali. “Siamo lieti di presentare la rassegna estiva proposta dal Teatro con una serie di spettacoli… fuori dal teatro. E’ un programma ricco e diversificato  – commenta l’assessore comunale alla cultura Davide Dalle Ave  con spettacoli ed eventi di qualità. Siamo sicuri che il pubblico continuerà ad apprezzare e fruire appuntamenti diventati ormai un classico per i nostri cittadini e per le tante persone che arriveranno a Carpi per assistere ai concerti”. Dopo il successo dell’estate scorsa, anche quest’anno il Teatro comunale torna “artefice di una stagione musicale estiva con la presenza di artisti di grande prestigio nazionale ed internazio

nale. Siamo felici di poter consolidare le quattro rassegne che la compongono, dando spazio a generi musicali diversi, pop, world music, jazz e classica, e siamo onorati di poter ospitare concerti di così grande qualità, tra cui una première molto importante di assoluto rilievo nazionale”, commenta il direttore artistico del Carlo Guaitoli. Ad aprire la rassegna giovedì 21 giugno, alle 21, nel Cortile d’onore, in occasione della Festa della Musica, ci saranno i giovani musicisti dell’Istituto Vecchi-Tonelli. Il concerto dell’Orchestra inizialmente previsto è stato sostituito (causa indisposizione del direttore) con l’esibizione di tre quartetti di Mozart per flauto e archi e un quintetto di Weber per clarinetto e archi. Giovani musicisti per un momento di festa con uno sguardo di speranza rivolto al futuro. 

 

L’ALTRA MUSICA

Sarà Noa a inaugurare, sabato 25 giugno, il Festival Mundus (realizzato da ATER Fondazione) e la stagione estiva di concerti che animerà Piazza Martiri a Carpi. L’artista israeliana torna in Italia con il nuovo quartetto per celebrare i 30 anni della sua carriera internazionale, partita appunto dall’Italia nel 1992. Venerdì 1° luglio tocca a Paolo Belli e alla sua la Big band. Un vero e proprio show, fatto di musica travolgente e tanto divertimento. In scaletta i suoi più grandi successi, alternati ad alcuni omaggi ai maestri che hanno influenzato la sua carriera sin dall’inizio, come Carosone, Jannacci e Conte. Giovedì 7 luglio, secondo appuntamento del Festival Mundus, arriva Ambrogio Sparagna con la sua Orchestra Popolare Italiana nello spettacolo Taranta d’amore, una grande festa spettacolo dedicata ai balli della tradizione popolare italiana: gighe, saltarelli, ballarelle, pizziche, tammurriate e soprattutto tarantelle. Venerdì 26 luglio il palco sarà tutto di Manuel Agnelli. Il frontman degli Afterhours proporrà una scaletta dei grandi successi della band, insieme ai nuovi lavori da solista.

CARPINJAZZ

L’11 luglio l’appuntamento in prima nazionale è con Richard Galliano insieme a Hermeto Pascoal&Grupo, incontro senza precedenti di due colossi della musica improvvisata, due personalità forti e contrastanti, una band costituita in parte dalla giovane scena musicale brasiliana e da musicisti storici che suonano con Hermeto dagli anni ’70. Il 20 luglio sarà la volta del Stefano Di Battista Quartet con un omaggio a Ennio Morricone, Il jazz a Carpi terminerà il 29 luglio con il concerto di Toquinho che, insieme a Camilla Faustino, celebrerà 50 anni di successi con un omaggio alla musica brasiliana e agli amici di sempre: Tom Jobim, Vinicio de Moraes, Baden Powell, Carlos Lyra, Chico Buarque, Menescal.

CARPINCLASSICA

La rassegna CarpInClassica entrerà nel vivo lunedì 27 giugno al Cortile d’Onore  con Alexandra Soumm (violino) e Illya Amar (vibrafono), che guideranno gli ascoltatori in un affascinante viaggio tra musiche del ‘900 con incursioni nel repertorio tradizionale arabo. A luglio protagonisti saranno il Trio Icarus Ensemble (4 luglio), il pianista canadese Corey Hamm (18 luglio) in un omaggio a F. Rzewski a un anno dalla sua scomparsa con le monumentali Variazioni su El pueblo unido jamás será vencido! e la Camerata Ducale (25 luglio) guidata da Guido Rimonda con un programma dedicato interamente a celebri colonne sonore di Chaplin, Williams, Morricone, tra gli altri. Gran finale l’1 agosto con gli Ottoni della Cappella Musicale Pontificia Sistina, che proporranno un programma dal Rinascimento al Novecento con musiche di Bach, Vivaldi, Gershwin, Williams e Rota.  

THE GUITAR WEEK

La Guitar Week organizzata in collaborazione con Antonio Molfetta, invece prevede tre appuntamenti: l’8 agosto con il Ronda Guitar Dúo (musiche di Ferrer, Sor, Aguado, Morricone, Carulli), il 17 agosto con Denis Bizga (musiche di Weiss, Tarrega, Turina, Albeniz, Villa Lobos) e il 22 agosto con il duo composto da Luigi Bisanti (flauto) e Vito Fiore (chitarra). 

ORARIO SPETTACOLI E INFO BIGLIETTI – Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.30, l’ingresso del pubblico sarà consentito dalle 21. La prevendita dei biglietti per i concerti a pagamento sul circuito Vivaticket e presso la biglietteria InCarpi è attiva da sabato 14 maggio. I biglietti possono essere acquistati anche con voucher (voucher ATER per Noa, voucher del Comune di Carpi per gli altri). Il prezzo degli spettacoli a pagamento è di 10 euro tariffa unica, non sono previste scontistiche di nessun tipo. A esclusione degli spettacoli per cui è previsto il biglietto a pagamento, non è prevista la prenotazione dei posti. In caso di maltempo, le sedi sostitutive o gli eventuali rimborsi dei biglietti saranno comunicati attraverso newsletter, social e web. Saranno applicate le eventuali disposizioni di prevenzione della diffusione dell’epidemia da Covid-19 in vigore al momento dei concerti.