Precipita col parapendio a Pian del Falco, incolume il paracadutista modenese

Non riuscendo a riportare la vela nelle condizioni di volo ha attivato il paracadute d’emergenza ma è atterrato su degli abeti, rimanendovi appeso.

0
596

Brutta avventura per un uomo di 35 anni residente a Modena che si è lanciato con la vela dal M.te Calvanella, nella zona di Pian del Falco. Si tratta di una zona molto frequentata da chi pratica questo sport, si decolla da un grande prato a quota 1530 m. 

Il pilota dopo il decollo ha iniziato a prendere quota ma a un certo punto una porzione di ala del parapendio si è chiusa e il conduttore ha iniziato a perdere quota. Via radio è riuscito a comunicare agli altri colleghi, anch’essi già in volo, quello che gli stava succedendo. Non riuscendo a riportare la vela nelle condizioni di volo ha attivato il paracadute d’emergenza ma è atterrato su degli abeti, rimanendovi appeso. Sul posto viene invito Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te Cimone che attiva la squadra di Sestola, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.

Laboriosa e tecnicamente complessa è stata l’operazione di calata a terra del pilota. Illeso non ha avuto necessità di andare in ospedale.