Dai nonni di Scai un progetto di inclusione sociale attraverso il fitness

“Nonny fitness” è un format di inclusione sociale realizzata attraverso attività fisiche e sportive. L’iniziativa nasce in collaborazione con Forma, la palestra e centro olistico di Carpi fondata dal personal trainer Roberto Vecchi.

0
848

Sempre più intraprendenti gli ospiti di Stella, il centro diurno e residenziale di Carpi gestito dalla cooperativa sociale Scai (aderente a Confcooperative Modena).

Dopo essere diventati star di Tik Tok e aver cantato con Paolo Belli, adesso progettano “Nonny fitness”, un format di inclusione sociale realizzata attraverso attività fisiche e sportive. L’iniziativa nasce in collaborazione con Forma, la palestra e centro olistico di Carpi fondata dal personal trainer Roberto Vecchi.

«Essere anziani non significa essere vecchi, eppure le palestre sono frequentate solo da persone di giovane e mezza età e non esistono strutture di fitness dedicate alla terza età, tanto meno ad anziani fragili – afferma il presidente di Scai Ilario de Nittis – Nel nostro territorio ci sono servizi e strutture per la fisioterapia, ma questa è un’iniziativa unica nel suo genere in quanto l’attività fisica e sportiva è finalizzata all’inclusione sociale delle persone anziane e le attività proposte possono essere svolte coinvolgendo anche nipoti e figli. Tra l’altro “Nonny fitness” è aperto a tutti, non solo ai circa cinquanta utenti del centro Stella, quindi – conclude de Nittis – fa inclusione nel senso più ampio del termine».