Stadio, i tifosi chiedono che sia fatta chiarezza

La gestione di un importante bene pubblico come lo stadio Cabassi deve andare quanto prima in convenzione al suo utilizzatore principale, consentendo alla società di programmare il proprio futuro, per dimostrare alla città la voglia di continuare a fare il bene della nostra amata squadra. Il gruppo di tifosi Guidati dal Lambrusco chiede che sia fatta maggiore chiarezza sullo Stadio Cabassi.

0
418

Il gruppo di tifosi Guidati dal Lambrusco chiede che sia fatta maggiore chiarezza sullo Stadio Cabassi.

“Leggiamo in questi giorni che l’incontro tra Comune e Athletic Carpi non ha avuto buon esito, entrambi sono pronti a collaborare ma al momento la nostra squadra è ancora ospite a casa propria, dopo diversi mesi passati in situazioni d’emergenza, allenandosi tra vari campi e dribblando i problemi lasciati dai vecchi gestori. Siamo grati alla nuova proprietà e al presidente Lazzaretti per quanto fatto questa estate, nonostante l’annata non stia andando come si sperava, e non vorremmo certo rivivere le dolorose giornate della fuga della precedente proprietà, quella nelle cui buone mani era stata affidata la squadra, e siamo molto preoccupati di apprendere così che l’attuale nuova società non è certa di proseguire in futuro!

Purtroppo né società né Comune spiegano chiaramente i termini precisi del problema, per questo chiediamo loro di precisarli ai tifosi e alla città, anche in un trasparente incontro pubblico, ma di sicuro non pensiamo sia possibile che la precedente società, estromessa da tutto a ottobre scorso e fallita a dicembre, possa condizionare ancora coi suoi strascichi fallimentari la situazione attuale, dopo tanti mesi. Chiediamo quindi chiarezza e che si intervenga velocemente e senza indugi per porre fine a questa situazione, perchè la gestione di un importante bene pubblico come lo stadio Cabassi deve andare quanto prima in convenzione al suo utilizzatore principale, consentendo alla società di programmare il proprio futuro, per dimostrare alla città la voglia di continuare a fare il bene della nostra amata squadra”.