Riqualificazione di via Roosevelt, ma il vecchio mulino resta lì

Si fa un gran parlare in questi giorni del progetto su via Roosevelt ma “è possibile che al vecchio mulino a Cibeno non decidano ancora di far niente?” chiede un lettore di Tempo

0
1683

Si fa un gran parlare in questi giorni del progetto su via Roosevelt ma “è possibile che al vecchio mulino a Cibeno non decidano ancora di far niente?” chiede un lettore di Tempo allegando una foto che documenta le condizioni del tetto crollato ai primi di gennaio.

Il Comune di Carpi ha annunciato che, con 385mila euro, si riqualificherà una porzione di via Roosevelt che sarà trasformata in “un viale alberato e ombreggiato, piacevole da percorrere sia in auto sia a piedi o in bicicletta, migliorando così non solo il microclima del quartiere, ma valorizzando l’intero contesto, in particolare le attività commerciali e gli edifici prospicienti la strada”.

Il rudere dell’antico mulino resterà lì? Oggi ostacola il tratto di ciclabile e costringe i ciclisti a una deviazione che non fa più nessuno. Basta mezz’ora di appostamento per verificare che le due ruote proseguono diritto lungo la trafficata via cittadina, contromano rispetto alle auto che provengono dalla direzione opposta. Tra l’altro, proprio a causa della presenza del vecchio mulino, la strada si restringe e lo spazio basta appena per le due auto in transito.

I residenti di Cibeno sono costretti a farci i conti tutti i giorni: abbandonato, fatiscente e transennato dopo il terremoto, risale al 1600 ed è di proprietà privata. Quando sono arrivate le scosse nel 2012, l’edificio era già in pessime condizioni per precedenti cedimenti strutturali. Nel 2019 alcuni cittadini avevano indirizzato una petizione all’Amministrazione Comunale e lo striscione che avevano appeso scandisce il tempo che passa. Oggi nonostante la popolazione residente a Cibeno sia aumentata grazie al nuovo quartiere residenziale costruito fino a via Canalvecchio il problema rimane: il Comune è sempre più attento alla ciclabilità ma l’interruzione su via Roosevelt non è tra le priorità.
“Abbiamo fatto ragionamenti e abbiamo una strategia in mente ma non è il momento di renderla pubblica” aveva dichiarato alla redazione l’assessore Marco Truzzi nel luglio 2020. Se non in occasione della riqualificazione di via Roosevelt, quando?

S.G.