Enerbrain e Garc uniti nello sviluppo di progetti di sostenibilità ambientale a partire dagli edifici

L’obiettivo? Ottimizzare le performance energetiche, ridurre i consumi e abbattere le emissioni di CO2.

0
590
Il Ceo di Enerbrain Giuseppe Giordano e Andrea Grillenzoni, direttore generale di Garc SpA

Enerbrain e Garc SpA hanno siglato una partnership per l’integrazione reciproca di progetti ESG industriali e di mercato – Environmental, Social e Governance, i tre fattori centrali nella misurazione della sostenibilità di un investimento.

La scelta di lavorare insieme nasce dalla condivisione di un modus operandi che integra l’eccellenza tecnica-tecnologica con obiettivi di sostenibilità e valorizzazione economica del territorio. Entrambe le aziende credono nel concetto di rigenerazione urbana, ecologica ed energetica come modello per realizzare progetti per la tutela dell’ambiente, il miglioramento delle città, il benessere delle persone e la condivisione di spazi sociali.

“Generare profitto – commenta Andrea Grillenzoni, direttore generale di Garc SpA – non significa solo fare business, ma anche progettare il futuro a partire dalla condivisione tra competenze ed esperienze, tecnologia e umanità. In questi termini, la sinergia con Enerbrain nasce dal condividere un approccio etico alla costruzione e gestione degli immobili: Enerbrain persegue i nostri stessi obiettivi di sostenibilità e, pertanto, abbiamo deciso di sviluppare i nostri mercati in modo collaborativo, nel segno dell’interdipendenza”.

La partnership comincerà con l’efficientamento energetico della sede centrale di Garc a Carpi da parte di Enerbrain (l’azienda torinese ha sviluppato un sistema che combina IA e IoT – Intelligenza Artificiale e Internet of Things, cioè smart objects tra loro interconnessi in modo da scambiare informazioni, per gestire le performance energetiche di un edificio, ridurre i consumi, abbattere le emissioni e migliorare la qualità dell’aria), che installerà il suo sistema di monitoraggio e gestione in cloud delle prestazioni energetiche dell’edificio per renderlo intelligente e a basso impatto ecologico.

“Siamo molto felici di aver trovato in Garc un partner allineato con la nostra missione di semplificare la transizione energetica per i nostri clienti. Insieme – spiega il Ceo di Enerbrain, Giuseppe Giordano – possiamo davvero fare la differenza nella lotta ai cambiamenti climatici mettendo in atto progetti concreti che riducono il consumo energetico degli edifici già in fase di costruzione o forniscono soluzioni di retrofit per il patrimonio edilizio esistente in tutta Italia e nel mondo. Per noi di Enerbrain questa partnership è strategica, fondamentale per la nostra crescita e per giocare in un campionato diverso”.

A seguire, le due aziende prevedono di condividere i propri prodotti, adottando l’uno le tecnologie dell’altro con l’obiettivo di sviluppare un modello di progettazione integrata negli edifici che sia ampliabile e adattabile, anche su larga scala. Tra i prodotti a cui sta lavorando Garc: Arca, acronimo di Assistenza remota di continuità aziendale, una tecnologia di ultima generazione che consente a chi si trova anche dall’altra parte del mondo di essere nello stesso luogo dell’operatore con cui sta comunicando tramite occhiali e tablet.