Taser in arrivo per la Polizia di Stato della provincia di Modena

La Polizia di Stato della provincia di Modena avrà presto a disposizione il Taser, la pistola elettrica in grado di immobilizzare i malintenzionati. Ad annunciarlo è il Siulp.

0
586

La Polizia di Stato della provincia di Modena avrà presto a disposizione il Taser, la pistola elettrica in grado di immobilizzare i malintenzionati. 

“Si stanno attendendo gli appositi bersagli su cui esercitarsi – spiega il sindacato Siulp in una nota – e, dopo un breve periodo di formazione, saranno assegnati alle pattuglie che operano sul territorio. Da oltre 20 anni sollecitavamo Dipartimento e politica perché si rendessero conto dell’indifferibile necessità di offrire uno strumento intermedio di difesa che aiutasse nel contempo a respingere una violenza e vincere una resistenza posti in essere da soggetti pericolosi”.

La formazione prevederà una particolare attenzione alle tecniche di soccorso e alle modalità ormai codificate in tutto il mondo per un utilizzo non letale del Taser ma, prosegue il sindacato “siamo certi che la pistola gialla anche in Italia offrirà una statistica di drastico abbattimento dei contatti e delle aggressioni poiché, già di per sé, costituisce un deterrente il solo mostrarla. Proprio questa finalità sarà garantita dalla funzione denominata Warning Arc che, producendo una evidente scossa elettrica azzurra, probabilmente riuscirà a far desistere i più agitati anche prima di doverli attingere dai dardi del taser”.