“Noi medici minacciati per le esenzioni dal vaccino”

Alcuni si presentano in ambulatorio avanzando pretese, altri si affidano agli avvocati: non si vogliono sottoporre alla vaccinazione e fanno pressioni sui medici di famiglia che segnalano i casi all’Ordine dei Medici. “Saranno i consulenti legali dell’Ordine dei Medici a difenderci nelle sedi opportune” spiega Dante Cintori segretario della Federazione medici di medicina generale della Provincia di Modena

0
823

Alcuni si presentano in ambulatorio avanzando pretese, altri si affidano agli avvocati: non si vogliono sottoporre alla vaccinazione e fanno pressioni sui medici di famiglia in un momento estremamente delicato per il numero di pazienti positivi che i medici hanno ancora da gestire.

“E’ vero – spiega Dante Cintori segretario della Federazione medici di medicina generale della Provincia di Modena – che non sono più dieci o quindici al giorno i nuovi positivi come accadeva otto giorni fa, ma ogni giorno sono ancora 5 o 6 i nuovi pazienti contagiati dal covid”.

A intralciare il super lavoro legato alla quarta ondata della pandemia sono in particolare gli over 50 alla ricerca di escamotage per non sottoporsi al vaccino. “Noi segnaliamo i casi all’Ordine dei Medici a cui abbiamo inviato anche le lettere arrivate tramite gli avvocati: saranno i consulenti legali dell’Ordine dei Medici a difenderci nelle sedi opportune. Si tratta di lettere mandate per richiedere certificazioni improprie per il vaccino o esenzioni che noi non possiamo fare. Le possibilità di esentare dalla vaccinazione i pazienti che ne abbiano diritto sono declinate sul portale della Regione Emilia Romagna in cui è pubblicato l’elenco delle patologie per le quali è possibile ottenere l’esenzione dalla vaccinazione”.

Quanto è esteso questo fenomeno?

“Quasi tutti i medici di famiglia hanno tre, quattro, a volte anche cinque pazienti che hanno richiesto l’esenzione pur non avendone diritto”.

 

S.G.