Mauro Calestrini è il nuovo presidente del Vespa World Club

Il carpigiano Mauro Calestrini, attuale presidente del Vespa Club Carpi, ha ottenuto la maggioranza dei voti espressi dai Presidenti di tutti i Vespa Club nazionali dei cinque continenti ed è stato eletto alla guida del Vespa World Club.

0
2026
Mauro Calestrini

Il carpigiano Mauro Calestrini, attuale presidente del Vespa Club Carpi, ha ottenuto la maggioranza dei voti espressi dai Presidenti di tutti i Vespa Club nazionali dei cinque continenti ed è stato eletto alla guida del Vespa World Club. L’associazione mondiale del vespismo, che ha sede presso il Museo Piaggio, dal 2006 coordina le attività internazionali dei Vespa Club presenti in ogni parte del mondo che con la loro irrefrenabile passione rendono possibile mantenere costantemente vivo lo spirito di Vespa. Numerosi gli eventi organizzati ogni anno dal Vespa World Club e dai vari Club nazionali, dedicati al turismo, allo sport e alla mitica storia di Vespa. 

Una prestigiosa carica internazionale per la quale Mauro Calestrini è orgoglioso ed emozionato: “è un grande onore rivestire questo ruolo, che coinvolge direttamente tutto il ricco tessuto associativo che orbita intorno allo straordinario mondo della Vespa, ma anche una grande responsabilità che condividerò insieme agli altri membri del board”.

Un riconoscimento che potrebbe avere ricadute preziose anche per la nostra città, “soprattutto in termini di turismo”, prosegue il neo presidente. Un’ascesa, la sua, che affonda le proprie radici in una grande passione personale: “da sempre sono un grande amante di Vespa. Colleziono ogni genere di materiale al riguardo, dai modelli ai materiali più vari. Quando nel 2019 mi chiesero di assumere la guida del Vespa Club di Carpi ne sono stato onorato e mi sono buttato in un’avventura che si è rivelata tanto impegnativa quanto bellissima”. 

Tra gli eventi da lui organizzati impossibile non ricordare il grande raduno in Piazza Martiri in occasione del 70esimo anniversario della fondazione del Vespa Club d’Italia proprio nel suo primo anno di gestione. “Questo mio nuovo impegno a livello mondiale riporta l’Italia al centro dell’universo vespistico dopo numerosi anni. Guidare il Vespa World Club comporta tantissimo lavoro a livello internazionale: il mio compito sarà quello di far crescere il movimento globale attorno alla Vespa, che nonostante i suoi 75 anni appena compiuti è ancora una giovinetta ed è ogni anno di più amata e seguita in ogni angolo del mondo. E non posso che essere entusiasta di poter far conoscere il nome di Carpi ovunque si parli di Vespa, dall’Europa alle Americhe sino all’Estremo Oriente”.

Jessica Bianchi