Tre delitti in famiglia in tre giorni: ennesimo omicidio a Montese

Ancora un omicidio nella provincia di Modena: è il terzo in tre giorni. L’ennesima tragedia a Salto di Montese sull’Appennino modenese. Un pensionato di 71 anni avrebbe ucciso la moglie accoltellandola per poi cercare di togliersi la vita ma senza riuscirci. E’ stato portato con l’elisoccorso all’ospedale di Baggiovara. Sul posto i carabinieri. Ieri la strage a Sassuolo e martedì a Modena la morte di Milena Calanchi 71 anni per la quale è accusato il figlio 48enne.

0
776
L'abitazione di via Manin a Sassuolo dove si è consumata la strage

Sono due le persone sopravvissute alla strage di Sassuolo: oltre alla figlia di 11 anni avuta da un precedente matrimonio e che si trovava a scuola, anche il bisnonno un anziano di 97 anni. L’anziano si trovava a letto nel corso della carneficina perché in precarie condizioni di salute per una malattia. Cinque i cadaveri che gli agenti di Polizia si sono trovati ieri (mercoledì 17 novembre) davanti quando hanno aperto la porta dell’appartamento di via Manin a Sassuolo dove Nabil Dahir, 38 anni tunisino, ha accoltellato a morte la compagna Elisa Mulas di 43 anni, la suocera Simonetta Fontana, 64 anni e i figli di 2 e 5 anni, dopodiché si è tolto la vita. Lui faceva il commesso in un supermercato, lei impiegata nelle pulizie: sembra che quanto sia accaduto non sia da inserirsi in un contesto di difficoltà economica  La Scientifica è al lavoro per completare gli accertamenti ma le testimonianze confermerebbero che Nabil avrebbe sterminato la famiglia accecato dal rancore per la fine della relazione. 

“Non volevo uccidere la mamma” ha dichiarato invece Carlo Evangelisti, il 48enne sottoposto a fermo e ora in carcere per l’omicidio dell’anziana madre, la 71enne Milena Calanchi trovata cadavere martedì 16 novembre nella sua camera da letto in via dei Mantini, zona Fratelli Rosselli a Modena. Oggi è prevista l’udienza di convalida del Gip e le indagini continuano in attesa dei risultati dell’autopsia per capire come la vittima sia stata uccisa. Evangelisti ha sostenuto con forza di non desiderare la morte della madre ma ha confermato che tra i due era in corso l’ennesima discussione legata a un rapporto conflittuale.

Tre delitti in tre giorni, dopo Modena e Sassuolo, l’ultimo dramma famigliare si è consumato questa mattina in una frazione di Montese dove un pensionato 71enne avrebbe ucciso la moglie a coltellate per poi tentare il suicidio senza riuscirci. Sul posto Carabinieri e 118. L’uomo, trasportato con l’elisoccorso all’Ospedale di Baggiovara, versa in gravi condizioni.