Strage in famiglia a Sassuolo: proclamata una giornata di Lutto Cittadino nel giorno dei funerali

L’amministrazione comunale di Sassuolo ha messo a disposizione il Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo per raccogliere piccole e grandi donazioni da devolvere interamente alla figlia undicenne sopravvissuta alla strage.

0
425

L’Amministrazione Comunale di Sassuolo proclamerà una giornata di Lutto Cittadino nel giorno dei funerali di Elisa Mulas, Simonetta Fontana e dei piccoli Ismaele e Sami, uccisi dal padre Nabil Dhahril, 38enne di origine tunisina.

“Una tragedia immane – commenta il vicesindaco del Comune di Sassuolo, Camilla Nizzoli – che ha colpito l’intera città e non solo. Non appena gli organi inquirenti daranno il nullaosta e verrà fissata la data delle esequie proclameremo una giornata di lutto cittadino in segno di rispetto per le vittime e per manifestare una vicinanza concreta da parte dell’intera città di Sassuolo. Immediatamente dopo che la notizia ha iniziato a diffondersi, sono state tantissime le telefonate che abbiamo ricevuto da parte di persone che sono intenzionate a fare qualcosa di concreto per la bambina: per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione il Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo, che esiste da oltre dieci anni, per raccogliere piccole e grandi donazioni da devolvere interamente alla figlia” undicenne sopravvissuta alla strage e ora sistemata in un luogo sicuro. 

Il Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo ha come Iban : IT 27 T 02008 67019 000100984467;  la causale da indicare al momento del versamento è “SOSTEGNO MINORE VIA MANIN”