Halloween conquista Piazza Martiri

Sabato 30 e domenica 31 ottobre in centro storico arrivano gli spettacoli dedicati alla festa più paurosa dell’anno.

0
1202

Inquisizione, Lucifero, streghe. È un pre-Halloween, quello che andrà in scena sabato 30 ottobre in Piazza Martiri a Carpi, che affonda le radici nei secoli bui della storia in cui a imperare erano i temutissimi processi della Santa Inquisizione. Ma niente paura: nessuno finirà sul rogo. Il Diavolo e la Strega, spettacolo a cura della Compagnia I Giullari del Diavolo, che si terrà alle 17.30 e alle 18.30 nella splendida cornice della piazza cittadina, spazierà dal genere comico all’ironia pungente e sarà adatto a un pubblico di ogni età.

Pronti a incontrare il… Diavolo in persona? Sì perché in questo nuovo e intrigante show, che rientra nella rassegna di eventi Best Carpi, avrete la possibilità di passare una notte a tu per tu proprio con lui: il Diavolo, Belzebu, Lucifero, Satana o qualsivoglia altro nome sia stato affibbiato nei secoli al Signore delle tenebre. Colui che si diceva muovesse ogni azione delle streghe. Colui che, secondo tradizione, le streghe veneravano e servivano ciecamente compiendo diversi rituali etichettati, sempre secondo tradizione, quali rituali di Magia nera. E in questo spettacolo suggestivo il protagonista sarà proprio Lucifero che, nel dare dimostrazione dei propri poteri, condurrà il pubblico ad un finale ad effetto: attraverso uno strumento magico, infatti, trasformerà la strega in una fata capace di far danzare delle sfere di cristallo. 

Una vigilia di Halloween “diabolica” ma all’insegna dell’…happy ending.

La Compagnia I Giullari del Diavolo, con la Compagnia Teatro del Fantastico, domenica 31 ottobre regala un pomeriggio di Halloween, in Piazza Martiri, tutto dedicato al teatro di figura e omaggio a un dipinto del pittore fiammingo Hieronymus Bosch (2 ottobre 1453-9 agosto 1516). 

Questo spettacolo prettamente visuale, che si terrà alle 15.30 e alle 17.30 nel cuore della Città dei Pio e targato Best Carpi, è ispirato all’iconografia del pittore olandese. Dal dipinto Trittico del Giudizio di Bosch, infatti, come per magia due personaggi fantastici, Medoro e Malacoda, prendono vita ed escono nel mondo reale per catturare l’attenzione del pubblico e trasportarlo infine nel loro mondo onirico. Medoro, mostro e prigioniero del suo demone, sta per essere condotto negli inferi e chiede aiuto al mondo dei vivi per trarsi in salvo. Grazie alle sue strategie cerca di sottrarsi a Malacoda, demone che conduce le anime nell’oltretomba. Nel sottrarsi al suo demone, però, l’orrendo Medoro è costretto a subire i malefici di Malacoda il quale gli infligge orrende torture…. Una domenica da brividi, adatta a un pubblico di ogni età, tra arte e realtà, tra mondo dei vivi e oltretomba, in pieno stile Halloween: la giornata più “paurosa” dell’anno.