Lo studente Fabio Fiandri, campione del mondo di tiro a volo, sogna un futuro in Polizia

Straordinario risultato per Carpi e per l’Itis Leonardo Da Vinci che possono vantare la presenza di un nuovo campione mondiale, a conferma dell’annata sportiva vincente per la nostra nazione: Fabio Fiandri, studente della 5AM, ha conquistato la medaglia d’oro nel Campionato Mondiale Juniores di tiro a volo, che si è svolto a Lima, in Perù, il 7 ottobre.

0
901
Fabio Fiandri

Straordinario risultato per Carpi e per l’Itis Leonardo Da Vinci che possono vantare la presenza di un nuovo campione mondiale, a conferma dell’annata sportiva vincente per la nostra nazione: Fabio Fiandri, studente della 5AM, ha conquistato la medaglia d’oro nel Campionato Mondiale Juniores di tiro a volo, che si è svolto a Lima, in Perù, il 7 ottobre. 

La sua squadra, completata da Lorenzo Franquillo e Samuele Faustinelli, ha sconfitto in finale l’India 6-4. Superata l’emozione per la convocazione (“Non me l’aspettavo”, ha dichiarato), ha concluso brillantemente la sua serie di tiri. Ciò arriva a coronare l’impegno avviato cinque anni fa, e che lo vede allenarsi tre volte a settimana quando non si svolgono le gare, e tutti i giorni nei periodi di competizioni. La sua società, Olimpia di Crevalcore, è la stessa della campionessa olimpica del 2012 Jessica Rossi, che è anche la sua allenatrice. 

“Ho iniziato quasi per caso – racconta Fabio -“su suggerimento di un amico di mio padre: già al primo tiro ho capito che era lo sport perfetto per me. Occorre una grande concentrazione, ma anche la preparazione atletica non è da trascurare. Per questo, quando non ci sono gare, mi alleno con la corsa e il nuoto. Gli allenamenti e le gare mi impegnano per parecchio tempo, ma per fortuna la mia ragazza mi aiuta nello studio e i professori sono sempre molto disponibili ad accogliere le mie esigenze. Il mio futuro? Sogno di entrare in Polizia, perché è essenziale per continuare le competizioni e potrebbe conciliare il lavoro con lo sport; inoltre, anche dal punto di vista economico è abbastanza dispendioso, e quasi mai gli sponsor coprono il costo dei fucili e il resto dell’attrezzatura”. 

A premiarlo a scuola, Fabio ha trovato una delegazione composta, tra gli altri, dal preside Marcello Miselli e dall’assessore Davide Dalle Ave. “Il nostro studente – ha dichiarato Miselli – ha ottenuto un grandissimo risultato: la scuola è fiera di lui, lo sostiene e lo sosterrà in tutti i modi, ma non deve dimenticare di studiare. Personalmente, lo apprezzo molto perché, nonostante il traguardo, è un ragazzo modesto e sa porsi in modo educato, ma allo stesso tempo sicuro delle proprie capacità”. 

Il nostro atleta non ha potuto festeggiare più di tanto, infatti è già ripartito per un raduno di allenamento tecnico e fisico a Fano, con la nazionale italiana, per prepararsi al meglio ai prossimi tornei. A lui va il nostro miglior In bocca al lupo!