Novi piange la scomparsa di Maria Giulia Contri

Chi la conosceva è rimasto attonito alla notizia. La Comunità di Novi, ma anche tutti quelli che l’hanno conosciuta anche solo ascoltandola e vedendola in concerto da oggi si sentiranno un po’ più vuoti.

0
2157

Ci sono persone che pensiamo possano vivere per sempre perché da sempre si spendono per gli altri con il loro lavoro, la loro energia e in questo caso anche con la loro arte.

Una di questa straordinarie figure era Maria Giulia Contri, come dire il Coro delle Mondine di Novi che guidava dal 2000 e che aveva riportato nuovamente alla ribalta.

Maria Giulia è morta la scorsa notte al Policlinico di Modena, aveva 65 anni e la fredda cronaca dice che da tempo era malata.

Da vent’anni era l’anima e la guida del Coro delle Mondine che in questi anni si è fatto conoscere in tutta Italia e nel mondo per la loro ricerca delle radici sonore nei canti delle mondine ma anche della resistenza cuore pulsante della nostra terra.

Molte le collaborazioni artistiche con musicisti come i Modena City Ramblers, Cisco, i Flexus e molti altri.

E proprio con Cisco si era vista a fine settembre forse anche per parlare di progetti futuri.

Franco D’Aniello dei MCR ha scritto “Ma che tristezza….era giovane…una bella persona”.

Chi la conosceva è rimasto attonito alla notizia. La Comunità di Novi, ma anche tutti quelli che l’hanno conosciuta anche solo ascoltandola e vedendola in concerto da oggi si sentiranno un po’ più vuoti.

P.Sen.