Una guida da tenere a portata di bici

Il Circolo naturalistico Novese ha dato alle stampe il volume Itinerari ciclabili per Argini e Valli (seconda edizione). Una guida preziosa che nasce dalla consapevolezza di quanto il cicloturismo costituisca un modo per scoprire la bellezza del territorio in modo sostenibile e di come possa al contempo diventare una concreta opportunità economica.

0
494

Il Circolo naturalistico Novese ha dato alle stampe il volume Itinerari ciclabili per Argini e Valli (seconda edizione). Una guida preziosa che nasce dalla consapevolezza di quanto il cicloturismo costituisca un modo per scoprire la bellezza del territorio in modo sostenibile e di come possa al contempo diventare una concreta opportunità economica. L’auspicio del Circolo naturalistico Novese, si legge nella prefazione, “è che a livello locale vengano indirizzati e sostenuti progetti di riqualificazione edilizia  con il recupero e la valorizzazione di realtà rurali e urbane, di imprenditorialità agricola, affinché il nuovo turista/cliente possa trovare in questi luoghi un’offerta qualificata per programmare le proprie soste”.

I sei itinerari proposti diventano così un’occasione di “conoscenza e riflessione su passato, presente e futuro del territorio e di chi lo abita”, poiché sottolinea il sindaco di Novi di Modena, Enrico Diacci nella prefazione, la promozione di “itinerari ciclabili sul proprio territorio significa promuovere l’identità locale”. In particolare, aggiunge, “con questa nuova edizione si è creata una sinergia col progetto web Novinbici (per accedervi basta inquadrare il QR-Code presente nella guida cartacea) che integra i dati storico-ambientali con le offerte economico-ricettive presenti nel Comune di Novi, dando così vita a un pacchetto completo per il sempre maggior numero di persone che scegli di praticare il turismo lento”.

I percorsi della guida, prosegue l’assessore all’Ambiente Susanna Bacchelli, “fanno parte di un progetto di protocollo integrato che ha come scopo quello di fungere da collante all’offerta cicloturistica territoriale. La collocazione di alcuni itinerari all’interno e in adiacenza al fiume Secchia e del tracciato Eurovelo7-Variante Modena ha consentito il riconoscimento da parte di Europarc, della Carta europea del turismo sostenibile nelle aree protette promossa dall’Ente parchi dell’Emilia Centrale”. In questo modo il Comune di Novi si è conquistato un posto all’interno delle rete turistica comunitaria Europea, davvero un bel colpo!

Gli itinerari proposti consentono ai viaggiatori “dolci” di assaporare con lentezza scorci di pianura padana, un territorio ricco di suggestioni storiche, paesaggistiche ed enogastronomiche. Un modo per esplorare il territorio senza fretta, gustando ogni tappa con calma, pedalata dopo pedalata.

Insomma come sottolinea Martina Gregori, sindaco delle ragazze e dei ragazzi di Novi di Modena, Itinerari ciclabili per Argini e Valli è “una guida da tenere sempre a portata di bici”.

Jessica Bianchi