A Correggio è tempo della Fiera di San Luca

Sabato 16 e domenica 17 ottobre si rinnova l’appuntamento con Correggio in autunno, l’attesa Fiera di San Luca promossa da Comune di Correggio e Pro Loco Correggio e che, come da tradizione, sarà caratterizzata dai temi e dai colori legati all’autunno, al mondo contadino e alla valorizzazione dei prodotti agricoli ed enogastronomici della tradizione reggiana.

0
588

Sabato 16 e domenica 17 ottobre si rinnova l’appuntamento con Correggio in autunno, l’attesa Fiera di San Luca promossa da Comune di Correggio e Pro Loco Correggio e che, come da tradizione, sarà caratterizzata dai temi e dai colori legati all’autunno, al mondo contadino e alla valorizzazione dei prodotti agricoli ed enogastronomici della tradizione reggiana. Il programma degli eventi – che si svolgono nel rispetto delle normative vigenti in materia di prevenzione della diffusione del coronavirus – vede il centro storico di Correggio suddiviso in varie zone tematiche: La piazza del gusto, La piazza delle tradizioni, La piazza dei sapori, La piazza del vino ospiteranno, infatti, mercatini, mostre e lo street food di qualità di Gusto in the road.

Tra gli appuntamenti, si segnalano due novità: sabato 16 ottobre, alle ore 17, in piazza Garibaldi, l’inaugurazione ufficiale della fiera con Il tè delle meraviglie, installazione a cura degli allievi di Ars Ventuno Danza, mentre domenica 17 ottobre, dalle ore 16, con partenza da piazza Garibaldi e con replica ogni 15 minuti, le Città invisibili, città nella città propone un’originale visita guidata a Correggio attraverso una performance a tappe in sei luoghi della città, a cura degli allievi di Ars Ventuno Danza e Teatro: le iscrizioni si raccolgono direttamente sul posto oppure prenotando a InformaTurismo, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it

Lo stesso centro di danza, arte e teatro diretto da Antonella Panini, è protagonista di altri appuntamenti nel corso della due giorni correggese: domenica 17 ottobre, il Laboratorio di fumetti, dalle 15,30, nel cortile interno del Municipio, la mostra Luoghi segreti: pitture e sculture, allestita nella sala espositiva di Palazzo Contarelli, con inaugurazione sabato 16 ottobre, alle ore 11, e il laboratorio di disegno en plain air, domenica 17 ottobre, dalle ore 10,30.

Sabato 16 ottobre, inoltre, dopo la forzata sospensione dell’ultimo anno, ritorna anche l’appuntamento con le Pulizie d’autunno gruppi di studenti e cittadini che, in collaborazione con le Guardie Ecologiche Volontarie, si mettono al lavoro per la pulizia di aree verdi e urbane, mentre alle ore 12, il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, inaugura ufficialmente la riapertura dell’Ostello della Rocchetta, con la sua nuova gestione. Alle 16, il tradizionale concerto offerto dalla Banda cittadina L. Asioli, con esibizioni in piazzale Carducci, corso Mazzini, piazza Garibaldi e Porta Reggio.

Denso di iniziative anche il programma di domenica 17 ottobre, con la 32esima edizione del Raccontavino, gara di produttori di vino secondo le antiche usanze, con premiazione dei vincitori alla presenza del sindaco Ilenia Malavasi, e dell’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi. Alle 16, in corso Mazzini (Porta Reggio), con replica alle 15, gli Sbandieratori itineranti, spettacolo a cura della Contrada Monticelli di Quattro Castella. Il cortile di Palazzo Contarelli ospita, alle 16, Antiche farine e antiche ricette un pomeriggio dedicato alla produzione del “busilan”, con Andrea Libero Gherpelli, attore e agricoltore, e Cinzia Alfieri e Luca Lusetti, della Pasticceria Alfieri. Alle ore 16,30, nel cortile di Palazzo dei Principi, Luciano Pantaleoni presenta il suo libro Arsan, insieme al direttore di Telereggio, Mattia Mariani, con lettura a cura di Donatella Zini, del Gruppo Teatrale Mandriolo.

Ovviamente, non mancheranno, come di consueto, i mercatini, gli appuntamenti e salotti enogastronomici, le mostre ospitate al Museo Il Correggio, le visite guidate alla Torre Civica, cui si aggiunge un altro curioso evento: domenica 17 ottobre, dalle 15, al centro di documentazione Correggio Art Home, Il gioco dell’oca della città di Correggio, un gioco formato maxi, cui possono partecipare un massimo di cinque squadre per turno, ognuna delle quali costituita da cinque partecipanti, su un grande tabellone di cinque metri quadri con le illustrazioni di Giulio Taparelli, per un percorso che ad ogni tappa propone divertenti quiz sulla storia e sulle vicende correggesi.